...il primo sito che ti insegna a disegnare!

Attrezzature da studio

Si tratta di diversi articoli che in buona parte potreste già possedere se disegnate da tempo, anche se non disegnate specificatamente vignette e fumetti. Assicuratevi, innanzi tutto, che la posizione di lavoro sia comoda e ben illuminata e che il piano di lavoro sia solido e di facile accesso.

Tavoli da disegno

Possono variare da un semplice pannello in compensato a un tavolo da disegno a leggio con finitura plastificata e movimento parallelo incorporato.
I modelli professionali permettono anche di inclinare a piacere il piano di lavoro (tenete d’occhio occasioni di seconda mano).
Naturalmente il tavolo da disegno risulta necessario solo se lavorate molte ore al giorno, (da abbinare a una sedia comoda) altrimenti può andare benissimo un qualunque tavolo.

Visore o tavolo luminoso

Il visore è una “scatola” con il piano superiore formato da un vetro particolare (che non si scalda) e all’interno una lampada (solitamente al neon).
Fino a pochi anni fa questi tavoli erano utilizzati unicamente da studi grafici e tipografie, in pratica soltanto da professionisti del settore, in particolare per la correzione di impianti stampa. Recentemente, da quando il mondo del fumetto e del manga in particolare è alla portata di tutti, anche questi strumenti sono diventati molto più accessibili, sia nella forma sia nel prezzo. L’utilizzo principale di questo strumento per voi sarà il ricalco.

Un tempo acquistabili soltanto in negozi specializzati (eliografie), ora si trovano in vendita soprattutto in negozi online dedicati al disegno e al fumetto. La grandezza parte da un formato A4 fino ad arrivare a veri e propri tavoli da studio professionali. Le misure più piccole sono diventate sottili e pratiche e il costo parte dai 100/150€.

Se ve la cavate con il bricolage potete anche costruirvelo da soli, attenti però alla scelta del vetro che non deve riscaldarsi nemmeno dopo molto tempo, altrimenti rischiate che tutti i fogli si arriccino.
Se disegnate solo come hobby, l’acquisto di un visore può essere superfluo e dispendioso, in fondo se avete bisogno di ricalcare un disegno prima di inchiostrarlo potete sempre ricorrere alle buone vecchie finestre!

Prima di iniziare a disegnare procuratevi anche un piano di taglio, ovvero delle tavolette di plastica per utilizzare il taglierino senza rigare il tavolo in legno massiccio della mamma. Potrebbe essere anche un pezzo di compensato o un cartone molto spesso. Decisamente comodi ed economici i taglieri in plastica flessibile di Ikea.

Vi servirà anche un bianchetto coprente per correggere eventuali errori (o un inchiostro bianco specifico per le correzioni) e del nastro adesivo di carta (che non strappa il foglio come il nastro trasparente).

Ora che avete tutto il materiale siete pronti per iniziare!