...il primo sito che ti insegna a disegnare!

Archivio della categoria: Fumetto

Disegnare con le forme

Pubblicato il 21 agosto 2012 da locchan.
007

Approcciarsi al disegno copiando da un soggetto, sia esso un oggetto fisico oppure una foto, va benissimo per iniziare il proprio percorso, anzi, è consigliato farlo. Giunti a un certo livello, però, copiare non è più sufficiente, soprattutto se volete creare delle immagini particolari.
Come fare? Dovete attingere al magazzino che risiede nella vostra immaginazione e per farlo vi spiegheremo alcuni trucchi.

Continua a leggere



Lettering e Balloons

Pubblicato il 6 novembre 2011 da locchan.
314fig18

Il lettering è un elemento di fondamentale importanza nel fumetto, essendo quest’ultimo costituito non solo da disegni ma anche, appunto, da testi. Molti si chiederanno: si prepara prima il disegno o il lettering? In realtà non esistono regole precise da seguire, ma piuttosto consigli che rendono il lavoro più semplice, snello, pulito. È meno arduo adattare un disegno allo spazio lasciato libero dal testo che viceversa. Il rischio di preparare prima il disegno è quello di ritrovarsi con un lettering “arrangiato”, magari, come spesso si osserva in qualche fumetto (fig. 1)

Continua a leggere



Lo story-board

Pubblicato il da locchan.
04

Finalmente siete pronti a incominciare. Per non rischiare di disegnare vignette inutili o scene incomprensibili, prima di partire con le tavole vere e proprie dovrete buttare giù uno story board, ovvero degli schizzi sull’impostazione delle tavole.
A questi schizzi potete unire anche le conversazioni dei personaggi.
Di seguito trovate le immagini da scaricare con alcuni story board, potrebbe capitare che il fumetto finito abbia qualche cambio di impostazione rispetto l’idea iniziale, questo succede nei casi in cui autore e disegnatore sono due persone differenti o semplicemente perché a tavola fatta si ritiene migliore una soluzione rispetto un’altra.

Continua a leggere



Lo studio dei personaggi

Pubblicato il da locchan.
volantino

Finalmente è arrivato il momento di dare forma fisica ai vostri personaggi, sicuramente avete già un’idea abbastanza precisa del loro aspetto, ma ora dovete dedicarvi ai singoli particolari: un particolare tatuaggio, una cicatrice, l’altezza, il peso, gli interessi, l’età, etc. Ogni personaggio dovrà avere un passato che voi conoscete molto bene e questo per dare più credibilità alla storia che state narrando.
Voglio inserire a questo proposito un breve testo arrivato da un lettore pochi giorni fa che secondo me spiega molto bene questo concetto:

“Alcuni personaggi poi avranno delle cicatrici.
Quando si disegna una cicatrice su di un personaggio bisogna chiedersi come se l’è procurata, se è stata poi trattata correttamente, se ha avuto ripercussioni (febbre, infezioni); la cicatrice di un personaggio dovrebbe essere una storia a sé. Mai sottovalutare l’impatto psicologico delle cicatrici su chi le ha ottenute, citerò ad esempio Sant’Ignazio di Loyola, fondatore dell’ordine dei gesuiti. L’idea dell’ordine gli è venuta durante una crisi mistica, occorsa nella convalescenza da un insieme di traumi accadutigli sul campo di battaglia. Suggestivo, no?
La prima cicatrice non si scorda mai.

Continua a leggere



La sceneggiatura

Pubblicato il da locchan.
310_06

Se siete arrivati a leggere fino a qui significa proprio che siete intenzionati a iniziare il vostro fumetto, però prima di buttarvi a capofitto nel disegno delle tavole serve l’idea, la sceneggiatura e lo story board.

Per questo argomento della sezioni fumetti non voglio inserire lunghe e noiose descrizioni su come realizzare uno story board e una sceneggiatura o, ancora peggio, su come ispirarsi per trovare un’idea, voglio partire invece da un lavoro vero.
Per questo motivo voglio presentarvi un progetto per un fumetto disegnato da Miriam Blasich (storia e testi di Luca Mirai).

Continua a leggere



Elementi del viso

Pubblicato il da locchan.
Per rappresentare la rabbia l'occhio si stringe e la sopracciglia si avvicina all'angolo interno dell'occhio.

Gli occhi trasmettono emozioni e personalità, dagli occhi si capisce subito l’umore, gli occhi sono lo specchio dell’anima.
Proprio per questo sono la parte più importante del nostro personaggio. Scegliamo con cura la tipologia di occhi che vogliamo dargli, la forma, il taglio, il colore. I tipi di occhi che si possono disegnare sono infiniti e ognuno trasmette emozioni diverse.

Continua a leggere



Viso ed espressioni

Pubblicato il da locchan.
fumetto40

Il viso del vostro personaggio è importantissimo, difatti è proprio attraverso il viso che si denota il carattere, l’umore, e molte altre caratteristiche.
Lo stile di disegno del viso cambia da autore a autore e da nazione a nazione: in America trovate personaggi molto realistici, mentre in Giappone, nei manga, proporzioni all’inverosimile. Queste differenze dipendono dalla cultura e dallo stile del disegnatore. Prima di cimentarvi in un vostro stile è opportuno studiare anche per il viso le proporzioni e le linee di riferimento base.

Continua a leggere



Particolari della figura umana

Pubblicato il da locchan.
fumetto19

Saper disegnare proporzionalmente il corpo nel suo insieme è importantissimo per chi decide di iniziare a disegnare fumetti, ma altrettanto importante è disegnare bene ogni singolo particolare dell’anatomia, come mani, piedi e viso. Non c’è niente di peggio che un bel disegno rovinato da una mano o un piede sproporzionati o malfatti, d’altronde saper disegnare bene questi elementi non è semplicissimo, richiede tempo e pazienza, e anche in questo caso un buon modello.

Continua a leggere



Il corpo in movimento

Pubblicato il da locchan.

Dopo aver acquisito le proporzioni ideali della figura umana è necessario cominciare a “muovere” il personaggio, ovvero disegnarlo nelle posizioni più svariate.
Utile allo scopo è la stilizzazione della figura, questa stilizzazione si può riassumere in un manichino. Se lo desiderate nei negozi specializzati sono in vendita manichini di legno che servono proprio a questo scopo, il loro costo è variabile in base alle dimensioni, solitamente i modelli più semplici partono dai 10/15€.
Qui sotto troverete il nostro manichino, provate a disegnarne uno simile e iniziate a “muoverlo”: una volta definito il vostro manichino, disegnatelo da vari punti di vista, di fianco, da dietro, da sopra e sotto.

Continua a leggere



Il corpo umano

Pubblicato il da locchan.

Per un disegnatore di fumetti più che per un’artista generico è indispensabile saper disegnare correttamente il corpo umano, solo partendo da questa base infatti si potrà ricercare successivamente un proprio stile.
La ricerca deve essere una continua esperienza, solo continuando a disegnare ci si può perfezionare sempre più, conseguendo risultati che nemmeno pensiamo di poter raggiungere.
Occorre avere molta costanza e fiducia.
Bisogna cercare di osservare tutto quello che ci circonda prestando attenzione alla voce dell’emisfero sinistro, e permettendo a quello destro di memorizzare particolari, linee, forme che possono stimolare la creatività.

Continua a leggere