...il primo sito che ti insegna a disegnare!

Archivio della categoria: Fumetto

Imparare a disegnare

Pubblicato il 6 novembre 2011 da locchan.

Un bel disegno armonioso, pulito e proporzionato appaga la nostra vista e il nostro senso critico-artistico, ci affascina.
Molti sono convinti che saper disegnare sia una dote riservata a pochi, in realtà nessuno sa disegnare, ciò che conta è saper osservare. Per cui l’unica differenza tra un bravo disegnatore e chi non riesce a fare nemmeno uno scarabocchio è l’intuitiva capacità di osservazione. Il problema sta quindi nell’incapacità di osservare e vedere correttamente ciò che è reale.
Chiarito questo punto, ecco alcune informazioni utili sul nostro cervello.

Svegliamo l’emisfero pigro!

Continua a leggere



Attrezzature da studio

Pubblicato il da locchan.

Si tratta di diversi articoli che in buona parte potreste già possedere se disegnate da tempo, anche se non disegnate specificatamente vignette e fumetti. Assicuratevi, innanzi tutto, che la posizione di lavoro sia comoda e ben illuminata e che il piano di lavoro sia solido e di facile accesso.

Tavoli da disegno

Possono variare da un semplice pannello in compensato a un tavolo da disegno a leggio con finitura plastificata e movimento parallelo incorporato.
I modelli professionali permettono anche di inclinare a piacere il piano di lavoro (tenete d’occhio occasioni di seconda mano).
Naturalmente il tavolo da disegno risulta necessario solo se lavorate molte ore al giorno, (da abbinare a una sedia comoda) altrimenti può andare benissimo un qualunque tavolo.

Continua a leggere



Tipologie di carta

Pubblicato il da locchan.
20030720_cerchiografo

Non è indispensabile usare carta di alta qualità per le vignette di prova, una superficie consistente ed elastica permette di produrre un’immagine pulita e fa durare di più il lavoro originale.
Il peso e la superficie più adatta dipendono da molti fattori, tra cui la tecnica prescelta e la necessità o meno di poter cancellare facilmente o inumidire la carta quando si esegue un lavoro a colori.

Superfici

È molto importante scegliere un tipo di carta che si adatti al proprio stile di disegno, ecco alcuni utili consigli per orientarsi…

Continua a leggere



Strumenti

Pubblicato il da locchan.
20030720_chine

I fumetti e le vignette possono essere creati con qualsiasi mezzo, tecnica e stile, ma sono perlopiù associati ai disegni in bianco e nero. Pertanto, iniziamo col prendere in considerazione questo approccio.

Matite

Potete scegliere tra le matite tradizionali, con l’esterno in legno, o i portamine. La scelta della matita deve essere molto personale, c’è chi preferisce quella tradizionale perché riesce ad avere un’ampia varietà di tratti, chi invece opta il portamine, per il segno pulito e preciso che questo strumento conferisce.
Anche la morbidezza (ovvero il numero) della matita dipende da una scelta personale: il tratto che si va a segnare sulla carta non deve essere né troppo forte né troppo leggero, ma soprattutto bisogna stare attenti a non creare solchi sul foglio o segni incancellabili.
Alcuni artisti preferiscono usare la matita H, in quanto traccia una linea grigia molto leggera, ma essendo dura tende a segnare la carta se usata con mano pesante. Questo potrebbe rappresentare un problema qualora, in seguito, si dovesse applicare l’inchiostro al disegno: a causa della superficie danneggiata della carta, infatti, si possono formare macchie e l’inchiostro può spandersi nelle righe (soprattutto su cartoncino). Se invece avete un tratto sicuro e uno stile pulito e immediato, una matita H può andare bene. Similmente anche usare una matita troppo morbida può creare problemi, difatti scegliendo una B o una 2B, se non avete la mano molto leggera, rischiate di macchiare tutto il foglio, creando segni difficilissimi da cancellare.

Continua a leggere