Logo Disegnamo.it

Autore Topic: Pittura e realismo una opinione  (Letto 8241 volte)

Offline raf

  • Newbie
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #15 il: Febbraio 01, 2006, 07:12:31 pm »
Interessante discorso.L\'arte è anche saperla ragionare sentire ed esprimere con il coraggio di osare senza paura di sbagliare.Avolte esce bene.
Un dato di fatto bisogna ammetterlo e cioè che prima la chiesa e poi i sovrani, hanno determinato l\'artista (per sopravvivere decorosamente) a diventare un tecnico dell\'immagine più aderente al vero possibile .
Oggi non è più così, anzi, è l\'idea che diventa più preziosa dell\'immagine.Basta pensare a Fontana, moundrian,burri ecc  ecc.
Oggi è artista importante chi per primo si inventa qualcosa di inesplorato mentre desta la solita ammirazione di sempre il realismo (bravo, sembra una foto...e via dicendo)Purtroppo è così ma non direi che è un male, anzi.La creatività esplode senza essere intrappolata dietro le tecniche della composizione, della prospettiva, del colore, delle forme perfette e esce istintiva per fermarsi sulla tela (ma non è importante che sia proprio tela).Del resto anche le tecniche più sopraffine sono finzione...è inutile, non esiste la perfezione, nemmeno in natura, anzi...Dunque il vero realismo è essere realisticamente creativi , senza dover a tutti i costi imitare la natura.Un opera d\'arte la si capisce anche solo da poche pennellate quando l\'idea esprime ciò che è invisibile all\'occhio dei più ...quando da un\'opera trai emozioni...non importa che sia realismo.
impara l\'arte e mettila dalla parte di chi la capisce

Offline sanguigna

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 476
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.artesilvia.it
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #16 il: Febbraio 03, 2006, 10:43:44 am »
Vorrei immettere una piccola postilla e spezzare una lancia a favore del \"copiato\". Stavo appunto leggendo una scheda riguardante Manet (noi tutti sappiamo chi è Manet).
 Uno dei difensori + accaniti del movimento impressionista è stato un certo Emile Zola arrivato addirittura a dimettersi dal giornale per cui lavorava per difendere a spada tratta gli impressionisti e soprattutto Manet. Manet decide di regalargi un ritratto (stupendo!!!) per la devozione nei suoi confronti, riporto testualmente la loro conversazione:

Zola così ricorda le sue sedute di posa:
\" Sovente, quando trattava un dettaglio secondario, volevo lasciare la posa, gli davo il cattivo consiglio d\'inventare.
- No, mi rispondeva, non posso + fare niente senza la natura. Non so inventare. Quando ho voluto dipingere partendo dalle lezioni apprese non ho prodotto niente di valido. Se oggi valgo qualcosa, lo devo all\'interpretazione esatta, all\'analisi fedele\".

 Questo l\'ha detto Manet e lascia da pensare.....

Offline raf

  • Newbie
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #17 il: Febbraio 04, 2006, 03:35:07 am »
manet era legato all\'arte rinascimentale, direi che questo fa pensare che la sua creatività era molto legata al passato, ma niente da dire....Personalmente preferisco una non arte artistica di shwitters dove la creatività è dentro se stessi e non nella natura...Non ho niente contro chi copia la natura anzi, tanto di cappello a chi la imita ad esempio alla Ventrone ma, personalmente preferisco un quadro informale dove il bello lo decide il tuo estro e non la tua tecnica imitatoria.
impara l\'arte e mettila dalla parte di chi la capisce

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline sanguigna

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 476
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.artesilvia.it
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #18 il: Febbraio 04, 2006, 08:47:01 am »
Citazione da: \"raf\"
Non ho niente contro chi copia la natura anzi, tanto di cappello a chi la imita ad esempio alla Ventrone ma, personalmente preferisco un quadro informale dove il bello lo decide il tuo estro e non la tua tecnica imitatoria.


 Forse non hai inteso tra le righe che avevo scritto, il suo non era un copiare e lo sappiamo benissimo guardando l\'interpretazione che ha dato ai suoi quadri. Il famoso \"an plan air\" adottato da TUTTI gli impressionisti ci fa notare quanto fossero bravi nell\'interpretazione dal vero.
Monet era sulla sua Barca-studio a copiare e re-interpretare la natura e la luce, Berthe Morisot stava delle giornate intere a fare skizzi ad acquerello dal vivo nel parco, cosa sarebbe Mary Cassat senza sua sorella e sua nipote? Questi erano gli impressionisti e tanto di cappello se mi permettete.
 Se devo re-interpretare Notre Dame de Paris nella splendida maniera di Monet mi sarà alquanto difficile farlo senza il soggetto, in tal caso cambierei professione e andrei a progettare strutture di chiese.

L\'estro? Parte sempre da qualcosa che hai visto, studiato, guardato e magari alla fine te ne sei innamorato.

Offline raf

  • Newbie
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #19 il: Febbraio 04, 2006, 10:52:19 am »
Ciao.Non voglio dire che imitare pittoricamente la natura sia totale mancanza di estro.Dico semplicemente che quell\'arte non fa per me e la considero arte passata, bella, bellissima, con una tecnica impeccabile, ma personalmente preferisco far uscire le mie emozioni pittoriche in altro modo.Parlo al singolare, ma quando mi vedo a copiare un paesaggio, una barca, un albero, non so quante imprecazioni mi escono riprendendo un ombra, una forma, un qualcosa di non perfettamente in prospettiva.In quei casi a volte mi viene voglia di prendere la tela e sbatterla contro il primo oggetto appuntito che vedo.Soffoco il mio estro per imitare qualcosa che sarà sempre più bello di quello che sto imitando è non ho la velleità di stupire imitando alla \"quasi\" perfezione ciò che vedo (e lasciamo stare l\'espressione o altre bufale per nascondersi dietro una mancanza di tecnica).mentre invece quando faccio informale o concettuale non cerco la perfezione comparando la mia arte e quella naturale, non impazzisco e non perdo ore e ore dietro ai particolari, con pennellini che non solleticano neanche una mosca.Ma , ti dico che è un punto di vista particolare.A volte mi soffermo su un informale e ci vedo tutto e il giorno dopo ci vedo l\'inverso.Un quadro realista ci vedi la tecnica e al massimo il giorno dopo ci vedi un particolare che non avevi notato ma rimane sempre li...l\'impressione è quella.Anche se devo riconoscere che l\'impressione è mutevole però il reale è quello: un albero rimane un albero e non c\'è bisogno di rappresentarlo per far sentire il tuo estro anzi, che noia, che noia, che noia star li a riprodurre quelle forme che comunque saranno sempre e solo finzione e mai perfette.
impara l\'arte e mettila dalla parte di chi la capisce

Offline sanguigna

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 476
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.artesilvia.it
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #20 il: Febbraio 04, 2006, 12:14:00 pm »
Allora proprio non riesco a rendere l\'esatto significato del mio post.

 Cinque anni fa andai a Parigi e con le mie belle copie dei dipinti di Monet mi recai ad Argenteuil, volevo vedere cosa lui vedeva nel ritrarre quei paesaggi.....non ne trovai nemmeno uno.

 Gli impressionisti non hanno particolari, non ritraggono alla perfezione, non cercano di riprodurre fedelmente colori e tanto meno l\'uguaglianza del soggetto, anzi, fanno l\'opposto.

 Argenteuil era rappresentata alla perfezione da Monet, con masse di colore informi, eliminando il superfluo e rielaborando i colori della luce.
 Non sono artisti \"realisti\", tutt\'altro, la loro genialità è catturare la quint\'essenza di quello che vedono e soprattutto che sentono.

Offline raf

  • Newbie
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #21 il: Febbraio 04, 2006, 12:46:55 pm »
Intanto un caloroso saluto a te che sei del mio stesso luogo :ferrara.
Però vedo che vuoi un pò giocare sui nomi.prima manet , a mio avviso realista nostalgico, poi mi parli di Monet, che è un bravissimo impressionista che per anni è impazzito a disegnare le trasparenze di un acquitrino algoso.Mi tendi dei tranelli? :D
 Comunque il discorso cui  volevo puntare è quello sul fatto che, a parte le varie correnti pittoriche dove ognuno si sbizzarrisce a copiare in un modo anzichè in un altro la natura, non cambia poi di molto la sostanza.Tanti scopiazzano la natura, alcuni benissimo, altri meno bene e altri si trincerano dietro peli di palle di cammello per nascondere la loro insofferenza al tecnicismo ma alla base di tante opere pittoriche anche di oggi ci sta lo scopiazzamento di ciò che è reale.Non dico che non sia arte, anzi, semmai la mia è schifezza (almeno per i puritani del realismo o naturismo, chiamalo come vuoi, ci siam capiti...), ma per quello che provo personalmente nel guardare un opera d\'arte e anche nel dipingere mi danno molte più emozioni le immagini che nascono istintive dentro la mia anima e poi le traduco in colore, forme e suoni senza alcun o con pochi riferimenti alla naturaE\' ovvissimo che a volte anch\'io provo a far paesaggi , ritratti, movimenti, drappeggi, ma ...che noia, basta!!!!!.Perdonami ma per me è inevitabilmente così.
impara l\'arte e mettila dalla parte di chi la capisce

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #22 il: Marzo 12, 2006, 05:15:41 pm »
Ragazzi io non sono un grande esperto però devo dire che un\'opera di Caravaggio ti lascia molto più di quanto non potrà mai fare una semplice foto...

Offline sanja

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 670
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.sanja.altervista.org
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #23 il: Marzo 14, 2006, 06:54:03 pm »
si ma caravaggio non dipinge in questi anni! è morto da un bel po\' mi pare :D

Offline Rorschach

  • Moderatore Globale
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 2425
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #24 il: Marzo 14, 2006, 06:55:32 pm »
Caravaggio è morto e nessuno mi ha detto niente?

Devo correre a dirlo a Leonardo da Vinci ...sarà un brutto colpo per lui. :lol:
If you gaze into the abyss the abyss gazes also...

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #25 il: Marzo 14, 2006, 08:30:10 pm »
:shock:
Cooooooooooosa?
No stai scherzando…
Dimmi che non è vero…

Bon… vabbeh pazienza… tanto c’è Roi…
Ma soprattutto (e qui Rorrie attendo quotatura) c’è Alvin Lee!!!
 :lol:  :lol:

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Rorschach

  • Moderatore Globale
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 2425
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #26 il: Marzo 14, 2006, 08:36:00 pm »
Citazione da: \"Turgeon\"
Bon… vabbeh pazienza… tanto c’è Roi…
Ma soprattutto (e qui Rorrie attendo quotatura) c’è Alvin Lee!!!
 :lol:  :lol:


Sai qual\'è il migliore dei fumettisti che hai citato?

Non è certamente Alvin Lee e non è certamente Roi...è Pazienza!!!

Da questa settimana con l\'espresso esce pure una raccolta del meglio di Paz in quattro volumi, non perdetevelo se amate il bel disegno!
If you gaze into the abyss the abyss gazes also...

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #27 il: Marzo 14, 2006, 08:45:36 pm »
vero vero
straquoto (quanto?) :D

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pittura e realismo una opinione
« Risposta #28 il: Marzo 21, 2006, 08:22:01 pm »
Citazione da: \"Rorschach\"
Da questa settimana con l\'espresso esce pure una raccolta del meglio di Paz in quattro volumi, non perdetevelo se amate il bel disegno!

preso preso preso! :D
il primo è Zanardi poi ci sarà Tormenta, poi Pertini e infine Pompeo