Logo Disegnamo.it

Autore Topic: Disegni-amo... perchè?  (Letto 2998 volte)

Offline Java2004

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 275
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://xoomer.virgilio.it/2nd-hell/
Disegni-amo... perchè?
« il: Febbraio 18, 2005, 09:54:00 pm »
Perchè disegnamo? Cioè cosa c\'è oltre la classica risposta \"mi piace farlo, mi
rilassa, mi sfoga\" o altro. Ci sarà un motivo per cui passiamo notti insonni a
pensare su come buttare su foglio un\'idea,sistemare una pagina, spostare una
vignetta per sistemare una didascalia,sistemare mani che sembrano rompighiaccio o
occhi che si guardano strabici. La risposta che mi sono dato è questa. Pure io
disegno perchè mi piace, perchè ho disegni in testa che vogliono essere messi su
carta, ho idee che provano a farsi strada con matita e gomma al seguito. Più di
tutto però
Io disegno
per farmi spazio,
disegno per consolarmi,  

disegno per capirmi.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Java2004 il 2005-02-18 21:58 ]
---i complimenti sono spesso sterili, le critiche mai---

Offline Java2004

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 275
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://xoomer.virgilio.it/2nd-hell/
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #1 il: Febbraio 18, 2005, 09:55:00 pm »
Questo l\'ho capito dopo un po\' di tempo, volevo capire perchè disegnavo volti

femminili che mi guardavano con malinconia o in atteggiamento di compassione, perchè

disegnavo occhi che minacciosi mi fissavano, perchè disegnavo personaggi dalla

scatola cranica enorme e il resto del viso (occhi, naso e bocca) piccoli.
-Disegnavo(Cercavo) qualcuno che mi consolasse,
-Disegnavo (vedevo) me cattivo con me stesso,
-davo molta più importanza al pensiero (la scatola cranica grande) che alla

comunicazione (bocca piccola).
---i complimenti sono spesso sterili, le critiche mai---

Offline Java2004

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 275
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://xoomer.virgilio.it/2nd-hell/
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #2 il: Febbraio 18, 2005, 09:55:00 pm »
Al di là degli errori anatomici, i nostri disegni parlano molto di noi... una volta
una persona che mi ha visto disegnare dei volti incazzati mi disse: perchè sei così
arrabbiato? Probabilmente intendeva sapere perchè il personaggio era incazzato, ma
mi ha dato la chiave di svolta.
Probabilmente sto dicendo cose ovvie, ma che per me non lo sono mai state. Voi come
vi rapportate con i vostri disegni?
Io disegno molto, riempio fogli come se mi mancasse la possibilità di comunicare e
quando mi trovo a parlare sono sempre senza parole... non faccio chissà che disegni
ma son quasi sempre sotto una specie di impulso maniacale (non eccessivo però),
certe volte sento il bisogno di esprimere qualcosa che ho, non cel\'ho chiaro, so che
vuole uscire ma non ho le capacità di farlo. Non so se avendo l\'abilità di grandi
maestri potrei in qualche modo dare spazio a questa forza.
E voi perchè disegnate?
---i complimenti sono spesso sterili, le critiche mai---

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Noella

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 29
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #3 il: Febbraio 19, 2005, 02:51:00 am »
Perchè?
Bella domanda, come chiedermi perchè scrivo poesie...
Lo sento, la mia mente lo richiede, come richiede una qualsiasi funzione vitale.
L\'ho sempre sentito.
Si forma un\'immagine nella mente ed io mi accingo con tutte le mie forze a riprodurla su carta...
Non so se i miei disegni mostrano la mia psiche, non arrivo a comprenderli, sono semplicemente lì, vedo solo me stessa che cerca di migliorarsi, di sperimentare, di creare.
In pratica disegno perchè vivo, scusate se è troppo estremo
Noella
>---<

Offline anastasia

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 350
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://anastasia.altervista.org
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #4 il: Febbraio 19, 2005, 12:08:00 pm »
ultimamente potrei solo dirti perché NON disegno.

io disegno solo quando non ho pensieri per la testa ke mi condizionano, quando non ho niente da fare mi viene voglia di disegnare. (raramente da quando mi sono sposata,). Io dico sempre ke i disegni sono lettere a noi stessi, è come \"auto-comunicare\" . Io non sono molto loquace, perciò il disegno per me è un modo per esprimermi.

un mio amico, ke amava scrivere, da ragazza mi disse:  \"è troppo facile esprimersi in disegni, vuoi mettere a confronto la difficoltà di esprimere a parole un sentimento o una situazione, con il disegnarla?\" al momento ci ho creduto, ma ora non più. Anzi ritengo sia proprio il contrario.

bacioni JAVA  e ...\"buona interpretazione\"
IL GENIO DI UN UOMO NON STA NELL\'AVERE UN TALENTO, MA NEL SAPERLO COLTIVARE.
(frase stampata su una bustina di zucchero al bar)

Offline Phoenix

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 1161
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.nemthen.altervista.org/
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #5 il: Febbraio 19, 2005, 08:43:00 pm »
già, quello che ti disse è veramente una cavolata! a parole bene o male chiunque può esprimersi, mentre col disegno ...

io nn so perchè disegno, penso che ormai mi venga naturale ogni volta che ho una matita in mano... è una forma di liberazione, si concentrano in uno strumento tutte le emozioni del momento, cercando di dire qualcosa ad un mondo che di solito non ascolta.. e puoi farlo per te o per la gente che ti è vicina, lo puoi fare per tutti... è bellissimo ed irrinunciabile...

UN ABBRACCIO ED UN APPLAUSO A CHI DISEGNA E CONTINUERA\' A FARLO
[addsig]

Offline Nightlight

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 900
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://nightlight.altervista.org/
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #6 il: Febbraio 19, 2005, 08:55:00 pm »
Bel topic
Anni fa ho mostrato i miei sgorbi a un professore/pittore.. oltre a darmi dei consigli tecnici ha \'fotografato\' la mia personalità. E il tutto esaminando i dettagli a partire dal modo in cui tracciavo i contorni. Posso dirti che non ha sbagliato una virgola e quindi sono convinta che dai disegni é possibile carpire molte informazioni sul carattere  dell\'autore/trice.
uhm.. perché disegno.. bella domanda. Disegno perché l\'ho sempre fatto.. il  primo ricordo di scuola é proprio legato a uno scarabocchio . Inoltre é un modo per  dire \'io ci sono\'.. Nella vita di tutti i giorni sono ahimé un pò timida e disegnare mi permette (nel bene o nel male) di comunicare una sensazione, uno stato d\'animo.. o semplicemente di attirare l\'attenzione senza dover per forza espormi \'troppo\'... e il bello é che il più delle volte tutto questo accade involontariamente

_________________


Il vantaggio di essere intelligente e\' che si puo\' sempre fare l\'imbecille,
mentre il contrario e\' del tutto impossibile.

[ Questo messaggio è stato modificato da: Nightlight il 2005-02-19 20:57 ]

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Cuman

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 751
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.ivanricci.com
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #7 il: Febbraio 20, 2005, 10:45:00 am »
Ciao Java…bel thread, non c’è che dire…
Bene o male ti ho detto già cosa penso sull’argomento, ma qui vorrei aggiungere delle altre cose.
Per primo il fatto che non so quanto nei miei disegni si posa capire la mia personalità…nonostante quello che dici tu sia giustissimo.
Però mi riferisco al fatto che spesso disegno personaggi altrui o rifaccio delle illustrazioni, con piccole o grandi modifiche, quando trovo qualcosa che mi interessa riprodurre. Però la cosa non va sempre in profondità, molte volte si ferma solo all’apprezzare lo stile o la tecnica di disegno. Il tuo ragionamento però entra in gioco quando si parla di disegni a fumetti (“personali”).
Per esempio qui: http://digilander.libero.it/ivanricci2/silent_world.htm , credo si possa intravedere abbastanza di me, anche se le personalità dei personaggi (scusate il gioco di parole) sono state create da Vagabond.
Però con questo tema mi hai spinto a ragionare su una cosa…che in questi giorni sta “tornando” tra i miei pensieri/desideri, ovvero il disegno in stile manga anni 60/70.
Mi riferisco a quei disegni che vengono inchiostrati a pennello, con linee molto spesse.
Togliendo il carisma che subisco da alcuni di questi personaggi, che per molti versi trovo superiori ai personaggi creati oggigiorno, penso che (forse) vengo attratto da queste linee così spesse perché simboleggiano (in un certo qual modo) un carattere forte e che sa supertare le difficoltà. A questo punto entra in gioco Hyuma/Tommy, il protagonista di uno dei miei manga/anime preferiti, Kyojin no Hoshi (Tommy la stella dei Giants). Credo di essere legato molto a questo personaggio per diversi motivi… forse perché durante il corso della storia cade più volte in depressione e viene sconfitto, sia in partita che nella vita, ma che ha sempre la forza e il coraggio di rialzasi, di risorgere dalle proprie ceneri…è che sento il personaggio molto “reale”, “vivo”, cosa che con gli anime attuali non mi capita…probabilmente mi piace anche il fatto che abbia un amicizia vera, cosa che difficilmente si può avere nella realtà, o forse dico così perché di amici ne ho avuti pochi. Ed ora mi sento ancora più legato a questo personaggio, forse anche per il fatto che improvvisamente si trova a vivere una storia d’amore bellissima, ma che finisce presto e tragicamente. Effettivamente lo so che il protagonista è un po’ troppo sfigato, però mi piace. Da qui è nata la mia passione per i manga anni 60/70, che poi si è evoluta su altri personaggi/manga creati nello stesso periodo. Non so, forse sono andato un po’ fuori tema, però questo ragionamento è nato dal fatto che riprodurre queste icone del fumetto giapponese anni 70 mi dà molta forza…e dopo aver finito un disegno sul genere mi sento davvero molto soddisfatto.
Vabbè, mi son dilungato un po’ troppo…
Vi saluto!
Cuman



[addsig]
Tutti commettono errori. È per questo che c’è una gomma per ogni matita.
(Proverbio giapponese)


Offline Lex83

  • Newbie
  • *
  • Post: 25
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #8 il: Febbraio 20, 2005, 02:15:00 pm »
Che domandona!Io da piccola disegnavo molto poi ho smesso perchè,in età scolastica,mi forzavano ad occuparmi di soggetti che non mi interessavano e quindi per me è stato più facile dire che non ero capace e fare un mezzo scarabocchio...al liceo il prof insegnava solo disegno tecnico(credo non conoscesse neanche il significato della parola ornato)...però,sia durante le superiori che all\'università,mi sono sempre applicata nelle illustrazioni che accompagnavano i miei appunti(dalla struttura della cellula eucariota alla rappresentazione della fusione a cera persa)finchè un giorno,in uno stato d\'animo particolare,ho preso un foglio,una matita ed un\'opera che mi piaceva particolarmente ed ho ricominciato a disegnare(più o meno regolarmente)...per me è una maniera per conoscermi,per liberarmi...non so...ho provato ad esprimermi in altre maniere ma le linee,le forme,i chiaroscuri sono ciò che trovo a me più congeniale.  

Offline Noella

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 29
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #9 il: Febbraio 20, 2005, 11:13:00 pm »
@ anastasia: Credo che avresti dovuto rispondere a quel tizio per le rime!
Esprimersi con il disegno è più difficile che farlo a parole!
Essendo una scrittrice mi rendo conto che per esprimermi in poesia ci metto poco, è una questione di creare immagini con le parole...creare immagini reali per esprimere se stessi, oltre che più difficile dal punto di vista tecnico, è una cosa che pochi sanno fare bene, richiede impegno, una capacità di trovare una vera immagine, una sola immagine per il sentimento del momento!
Inoltre molti dei più grandi scrittori erano a loro volta anche disegnatori...

@ Nightlight: WOW! Questo professore era uno \"psicologo\" dell\'arte!Fantastico!
Noella
>---<

Offline ElectricMinds

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 219
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.electricminds.net/
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #10 il: Febbraio 21, 2005, 01:19:00 am »
fantastico topic ^^
bello leggere tutte le risposte. penso che ognuno la intenda in modo molto diverso.
alcuni cercano molto se stessi, altri il mondo in cui vivono, è questa la cosa affascinante penso, la diversità di sensazioni e approccio.

Dissentisco solo da quando si dice che tutti, bene o male, possono esprimersi scrivendo (intendo racconto, non la comunicazione...) o meglio
penso che la differenza sta anche lì, la differenza fra uno che è meglio non scriva altro dalla lista della spesa e uno che invece ce l\'ha nel sangue come passione
è un po\' come quello che illustra qualcosa alla rinfusa solo perchè gli è utile e deve dire una cosa da quello che invece con l\'arte del disegno crea cose eccezionali e belle per il gusto di produrre bellezza e complessità espressiva.

Non so se è più difficile scrivere o disegnare... ma so che certamente è tanto difficile scrivere qualcosa di interessante in un modo che sappia essere accattivante!
Il disegno ha difficoltà diverse forse. Chissà? *mumble*

Personalmente ho sempre disegnato e poi ho cominciato a scrivere poesie ma in genere più che altro accompagnano i miei dipinti, sono due cose che vanno di pari passo. per necessità mi verrebbe da dire.
Forse disegno anche per tutti i motivi elencati da altri prima, ma infine quando prendo i pennelli io sono in pace.
In pace con tutto e con tutti.
Sono felice.
Sono a casa.
Ovunque mi trovi.
E se qualche quadro mio fa sorridere o pensare qualcosa di positivo e utile, allora ho raggiunto il mio scopo.
Spero di morire coi pennelli in mano, scusate se è estremo.
Non so bene perchè disegno ma so perfettamente che la mia vita senza disegno è una prospettiva squallida e che nemmeno so pensarla.
Tutto quello che vorrei quando mi sveglio è prendere la matita in mano e progettare, migliorandomi sempre, nuovi universi.

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline anastasia

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 350
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://anastasia.altervista.org
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #11 il: Febbraio 21, 2005, 11:11:00 am »
per  noella: ero una ragazzina ingenua e accecata. Ero affascinata dal suo modo di parlare e scrivere, e io non sono mai stata una cima nel disegno per cui non mi sono sentita in grado di reagire, .....ke me lo dica ora!!!.

La narrazione e la poesia, come il disegno sono due forme artistike  ugualmente valide una non sovrasta l\'altra ma possono camminare di pari passo tant\'è ke ki ama il disegno/pittura molto spesso scrive anke pensieri.
Forse il disegno è più difficile da interpretare.

Questo è quello ke penso.

ciao ciao

_________________
IL GENIO DI UN UOMO NON STA NELL\'AVERE UN TALENTO, MA NEL SAPERLO COLTIVARE.
(frase stampata su una bustina di zucchero al bar)

[ Questo messaggio è stato modificato da: anastasia il 2005-02-21 11:13 ]
IL GENIO DI UN UOMO NON STA NELL\'AVERE UN TALENTO, MA NEL SAPERLO COLTIVARE.
(frase stampata su una bustina di zucchero al bar)

Offline Alecsander

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 267
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://alecsander.altervista.org
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #12 il: Febbraio 21, 2005, 12:16:00 pm »
Perchè disegno?

Ho iniziato quando ho avuto il bisogno di tradurre quello che avevo in mente per mostrarlo agli altri (i membri del mio gruppo di GDR) dato che a parole nn mi riuscivo a spiegare e cmq non rende l\'idea...
(cosi ho risposto anche alla diatriba scrivere-disegnare )

Per quanto riguarda il mio istinto al disegno, rileggendo questi commenti mi sono ritornati in mente alcuni episodi in cui ho iniziato a disegnare e poi ho smesso perchè non ho retto alle critiche...
Parlo di elementari e medie, quindi ero piccolo... solo negli ultimi mesi ho ripreso in mano le matite e mi sono detto:
\"ma chi se ne frega?!??!?\"

Ora faccio quello che più mi piace e sono contento di farlo!!!

lo so è un post un po\' fuori di testa, ma... pace...


Offline Noella

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 29
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #13 il: Febbraio 21, 2005, 01:57:00 pm »
Bè, non volevo affatto dire che tutti possono scrivere qualcosa di veramente interessante...ma solo i propri pensieri.
Ormai sono in molti a scrivere e non necessariamente ne sono in grado.Però scrivono ugualmente!
Ovviamente scrittura e disegno sono due cose completamente diverse, ed ognuna ha le sue difficoltà, quanto a me...scrittura e disegno sono diventate un\'unico mezzo d\'espressione, soprattutto in questo periodo!
Ci sono stati momenti in cui riuscivo solo a scrivere, altri in cui disegnavo solamente, ma ora ho unito le due cose e quel che creo combacia perfettamente con l\'espressione di me stessa, di quel che sento, di come vedo il mondo...
Personalmente ha trovato più difficoltà nel disegno, assendo autodidatta ho dovuto faticare non poco per impadronirmi di tecniche artistiche.
Comunque, per me la morale di tutto è che non è importante come ci si esprime, l\'importante è farlo impegnandosi con ogni mezzo!
W il disegno!!!
Noella
>---<

Offline \"Silent\" Gianni

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 269
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://giannimauro.altervista.org
Disegni-amo... perchè?
« Risposta #14 il: Febbraio 21, 2005, 06:05:00 pm »
Che bella discussione... effettivamente hai fatto una di quelle domande a cui non puoi fare a meno di rispondere (e bravo il nostro Java).
Cosa dire... io disegno perchè mi piace. Sembra una risposta ovvia ma non lo è. Ho iniziato a studiare disegno tecnico proprio per questo motivo e purtroppo la passione è calata gradualmente fino ad azzerarsi il giorno del mio diploma. Disegnare era diventato un lavoro. Un obbligo. Magari non ci credete ma il giorno che ho deciso cosa avrei voluto fare per vivere ero triste perchè sapevo che se avessi intrapreso la strada per cui avevo studiato mi avrebbe certamente deluso. Lo so che il \"disegno\" che intendete voi non comprende lontanamente il disegno tecnico. Ma la domanda era rivolta anche a me e questo è il mio punto di vista. Adesso invece sono felice. Anzi sono FELICE. Disegno solamente quello che voglio disegnare. Sono ripetitivo. Sono fissato. Sono un bischero. E\' un lavoro duro... ma qualcuno lo deve pur fare. Fletto i muscoli e sono nel vuoto. (eh eh...)
Buon divertimento
\"Oggi mi sento meglio\" Gianni
Da un grande potere derivano grandi responsabilità
Per una parete grande ci vuole un pennello grande
Resta di stucco è un barbatrucco.