Logo Disegnamo.it

Autore Topic: Pensiero di De Chirico  (Letto 4491 volte)

Offline gigu79

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 37
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« il: Ottobre 16, 2005, 04:52:00 pm »
Vorrei condividere con voi queste parole di Giorgio De Chirico tratte dal libro di Pittura \"Pittura ad olio\" G. Piva (Pag. 193)

\"Se un artista di genio, o per lo meno d\'ingegno, riuscirà a fare, anche senza
nessuna preoccupazione tecnica, un\'opera di valore che si guarderà sempre con interesse
e piacere, non cosi può avvenire quando si tratta di artisti mediocri per i quali è bene che almeno il lato tecnico sia salvo.
Spesso mi capita, visitando una esposizione, di chiedermi perchè la maggior parte dei quadri, non solo non seducono, ma sono perfino spiacevoli a guardarsi, ciò
che quasi mai capita in un museo di pittura antica. Il fatto sta in questo, che presso i pittori antichi anche gli spiriti mediocri e meno talentuosi sapevano tessere la stoffa d\'una pittura, quello che oggi non è il caso per parecchi pittori. Nell\'artista mediocre antico c\'è sempre
un metodo, un mestiere, un tessuto, una materia formatasi gradatamente sotto il fare metodico del pittore; così che l\'opera, per quanto non sia interessante, si può guardare perchè è un oggetto nato e formato con un certo ritmo logico e quindi privo di quell\'aspetto scemo ed irritante che hanno oggi gran parte dei quadri che
vediamo in giro\".

Come spero tutti sappiate, De Chirico si è dedicato maggiormente alla pittura metafisica (quindi un genere d\'arte moderno-contemporaneo)ma, nonostante questo, da molta importanza all\'aspetto tecnico e figurativo di un quadro! Chi si preoccupa solo di esprimersi e di trovare \"la propria forma di espressione\" (caxxxxa cosmica!), senza curarsi di studiare la tecnica del passato, è e rimarrà sempre \"un artista mediocre\"!!! ...Di certo però se non c\'è talento come si può ammettere una cosa simile??
Il vero pittore contemporaneo non è un uomo qualsiasi, ma è un artista dotato di un grande talento che, DOPO essersi dimostrato tale, sceglie di esprimersi diversamente.

P.S.

Quando De Chirico dice che la maggior parte dei quadri visti alle mostre \"non solo non seducono ma sono anche spiacevoli a guardarsi\"...mi rincuoro pensando che non sono pazzo


Offline Robi_67

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 1300
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.arviland.com
Pensiero di De Chirico
« Risposta #1 il: Ottobre 16, 2005, 06:29:00 pm »
Non entro nel discorso, ma se rileggi bene lo scritto di De Chirico scoprirai che non dice assolutamente quello che pensi tu.
Nel senso che già alla prima riga sostiene che un genio può produrre arte senza aver studiato e senza preoccuparsi della tecnica.
Poi sostiene che siccome i genii nascono ogni mille anni sarebbe bene che i pittori contemporanei studiassero di più, ma non dice mai che TUTTI i pittori devono aver studiato, per lui i genii (o quelli dotati d\'ingegno) possono farne a meno.

In realtà sono forse più d\'accordo con te che con lui, ma era solo per avvertirti che secondo me travisavi un po\' l\'interpretazione delle sue parole.

Offline gigu79

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 37
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #2 il: Ottobre 16, 2005, 11:50:00 pm »
Hai perfettamente ragione su quelle parole...ma io mi riferivo al resto del pensiero. In particolare dove dice che se non c\'è genialità non si dovrebbe trascurare lo studio del passato. Mi sembra un po come certi jazzisti che si compiacciono di alcuni accordi usati in tale musica, non sapendo che già nel mondo classico erano strausati Secondo me lo studio dei grandi maestri è un passaggio quasi obbligatorio per poter autodefinirsi artisti.

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline sanguigna

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 476
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.artesilvia.it
Pensiero di De Chirico
« Risposta #3 il: Ottobre 17, 2005, 08:52:00 am »
Non voglio polemizzare anche perchè io ADORO la pittura del passato, mi ha dato innumerevoli insegnamenti, ma voglio anche evidenziare il fatto che non può essere un passaggio obbligatorio e, secondo me, non lo deve neppure essere. La libertà di espressione è totale e nessuno può indicarne una strada precisa, De Chirico compreso.
[addsig]

Offline Rorschach

  • Moderatore Globale
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 2425
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #4 il: Ottobre 17, 2005, 05:15:00 pm »
Sono pienamente d\'accordo con sanguigna e come ho già scritto altrove caro Gigu la tua concezione di arte strettamente legata al passato come ideale di perfezione tanto tecnica( e questo è indubbio) quanto contenutistica ( è ciò è spesso discutibile) è anacronistica e artisticamente poco interessante anzi ostacola il naturale sviluppo dell\'arte nel corso del tempo. Concezioni simili hanno portato al manierismo un periodo artistico certamente pregevole da un punto di vista srettamente estetico ma davvero povero nei contenuti (salvo rare eccezioni). Inoltre come Robi ti ha già fatto notare credo che tu abbia frainteso il pensiero di DeChirico o almeno non lo hai compreso pienamente.
[addsig]
If you gaze into the abyss the abyss gazes also...

Offline gigu79

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 37
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #5 il: Ottobre 17, 2005, 07:32:00 pm »
x Rorschach:

Ho dato un\'occhiata a tutti i tuoi messaggi nel forum non trovando nemmeno un disegno.
Vorrei capire sinceramente se vale la pena risponderti...perchè se tu dovessi essere una cosa inutile come tanti,vedendo il tuo nick eviterei anche di leggerti.

Queste sono parole tue:

\"inoltre è molto facile copiare pedissequamente da fotografie senza dare al disegno una minima interpretazione personale (almeno per chiunque abbia un discreto bagaglio tecnico) così non si impara mai a disegnare davvero\" (che Genio!)

e ancora:
\"Tu a differenza di Caravaggio o altri ti limiti a copiare fotografie raffiguranti volti in posizioni molto semplici senza grande originalità (come ho già scritto sembra che chiunque abbia un minimo di capacità si sia dato al ritratto a matita) ma probabilmente non riusciresti a eseguire senza riferimenti fotografici una raffigurazione complessa\" (Se leggi il mio post c\'e\' scritto in alto che sono a scopo di Studio...a me non frega niente di Costa o di Michelle H. e poi come fai a dire che non sarei capace? io non so come disegni e non mi permetterei mai di dire: sei capace o non sei capace ecc...)

Dici che è facile ritrarre da foto?? dimostralo! non parlare e basta (Verba volant scripta manent) perchè se non sei capace, caro Rorschach,  per me la tua parola vale meno di zero!

E poi non citare altri fumettisti:

\"c\'è Gipi ad esempio che ha un tratto molto sintetico ed essenziale(e dunque efficacissimo)ma se volesse sarebbe in grado di fare disegni estremamente realistici\"

Mica ho mai detto che questo tizio non sa disegnare o che i fumettisti non hanno la capacità di fare ritratti da foto!

Da queste tue parole io avverto solo la solita invidia di chi non ha capacità...ma forse tu mi smentirai con un facile ritratto realistico no?




Offline Rorschach

  • Moderatore Globale
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 2425
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #6 il: Ottobre 18, 2005, 09:38:00 am »
Caro gigu, ma chi credi di intimorire con quattro citazioni scelte ad arte?
Innanzitutto persisti in discorsi artisticamente discutibili e a quanto pare secondo te l\'opinione artistica di una persona che non sa disegnare (ma non è il mio caso) è inutile e neppure lontanamente degna di considerazione e lo dimostri scrivendo:

\"Ho dato un\'occhiata a tutti i tuoi messaggi nel forum non trovando nemmeno un disegno.
Vorrei capire sinceramente se vale la pena risponderti...perchè se tu dovessi essere una cosa inutile come tanti,vedendo il tuo nick eviterei anche di leggerti.\"

Innanzitutto \"una cosa inutile come tanti\", oltre che scritto in un pessimo italiano, è un insulto agli utenti del forum (  almeno a tutti quelli che non hanno mai postato disegni o che ritieni inferiori a te da un punto di vista tecnico).
Dunque tu per capire se una persona è degna di considerazione hai bisogno di vedere prima se sa disegnare? Dire che ciò è ridicolo è semplicemente riduttivo. Non ti sembra strano allora che molti critici d\'arte non sappiano neppure tenere una matita in mano? Ma probabilmente tu ti senti superiore, dei critici te ne freghi, in fondo tu sei un \"artista\"!

Ma per tornare a noi, ti destreggi fra mille citazione nel tentativo di costruire una critica efficace e \"casualmente\" ti dimentichi di inserire questa mia frase:

\"Non credere poi che questa critica sia dovuta ad una mia icapacità tecnica, ti assicuro che sarei perfettamente in grado di fare dei ritratti a matita al tuo stesso livello, ma personalmente non sopporto l\'idea di copiare alla nei minimi dettagli un disegno come fai tu o altri, non mi divertirei affatto. Ciò che mi piace del disegno infatti è la possibilità di creare situazioni e personaggi dal \"nulla\", la capcità attraverso questo mezzo di narrare una storia\"

Ti ricordo che in quella occasione tu criticavi miquid, \"reo\" di aver messo in discussione i tuoi disegni denunciandone l\'effettiva mancanza di anatomie, perchè secondo te non disegnava ai tuoi livelli (e dunque perchè mai considerarne le opinioni )ma anche questo è del tutto discutibile.
Poi hai definito sarcasticamente geniale la mia affermazione secondo cui non si impara a disegnare continuando a copiare da foto senza reinterpretarle, ti faccio notare che è esattamente quello che fai tu,copiare e copiare in maniera sterile, i tuoi sono solo inutili esercizi di tecnica!

Che i fumettisti sappiano fare ritratti da foto è indubbio ma è certo che il percorso artistico di un fumettista per raggiungere la sintesi richiesta dal mezzo non è assolutamnte semplice anzi richiede uno studio e un impegno maggiore rispetto a tecniche più realistiche, è molto più semplice rendere una somiglianza o un espressione disegnando in maniera realistica e particolareggiata che renderle con pochi tratti, nero su bianco senza grafite sfumata e soprattutto senza riferimenti fotografici!

Infine dunque dici che se non sono capace di fare un ritratto da foto per te la mia parola vale meno di zero e che le mie affermazioni sono frutto di invidia nei tuoi confronti ( ). Caro gigu io non ti invidio per niente, anzi non vorrei mai disegnare come te (l\'ho detto e lo ripeto odio i ritratti sfumati a matita) per me rappresenterebbe un passo in dietro, non è stato facile trovare una buona sintesi ed uno stile fumettistico personale dunque perchè dovrei tornare indietro disegnando un ritratto? Forse per guadagnarmi la tua considerazione?!? Ne faccio volentieri a meno, soprattutto della considerazione di una persona che sostiene concezioni artistiche stantie ed anacronistiche, che si ritiene il naturale erede dei grandi del passato ( ) e che soprattutto ostenta un malcelato senso di superiorità nei confronti degli altri.
Seguendo i tuoi ragionamenti anche io dovrei evitare di considerare le tue affermazioni finchè non ti dimostrerai  in grado di disegnare una tavola a fumetti.

Dunque se mai posterò qualcosa nella sezione disegni non sarà certamente uno scontatissimo ritratto a matita, ma molto più probabilmente un fumetto o un disegno in stile fumettistico (e forse allora potrai trarre le tue conclusioni, a meno che tu non consideri il fumetto una forma di espressione inferiore rispetto ad altre, cosa assai probabile visto il tuo atteggiamento).

Un ultimo appunto, non credere di essere un grande artista solo per essere in grado di fare dei ritratti a matita (internet è piena di tipi così) il tuo caro sfumato non ti porterà a niente, non ti darà alcun successo. Non illuderti non ci sarà un nuovo ritorno all\'arte classica (ammesso che la pittura contemporanea sia degna di considerazione) e non nascerà mai un altro Michelangelo, le persone legate al passato come te non hanno futuro (artistico naturalmente ).


[addsig]
If you gaze into the abyss the abyss gazes also...

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Daniele

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.cerudaniele.it
Pensiero di De Chirico
« Risposta #7 il: Ottobre 19, 2005, 11:50:00 pm »
< A me viene doveroso rispondere a tutto ciò , pero\' non giudico mai e critico poco.
< Amo la vita, amo tutto quello che la forza della natura a dotato ,però voglio regalarvi alcuni pensieri.

 
FELIX VALLOTTON   1865 LOSANNA

< Dio,come è bella questa vita libera .
Il mio sangue torna chiaro e mi sveglio al mattino col senso di felicità che non conoscevo.Non ho lavorato affatto e ho dimenticato del tutto la mia piccola tavolozza,e i miei pennelli biondi e morbidi. Faremo la pace al mio ritorno,e li strapazzerò con una grande foga, senza nessuna pietà.....

MARIO TOZZI      1979    FRANCIA

< La sola verità,nell\'arte,sta nel silenzio dell\'artista operante.Ogni mezzo di procedimento esecutivo è buono purchè sappiasi creare un\'opera che distolga il pensiero dalla materia, per assurgerlo alle concezioni più elevate

ADOLFO WILDT    1868    MILANO

< Un quadro è un piccolo mondo che deve bastare a se stesso .
Non si tratta di dipingere la vita.
Si tratta di rendere vivente la pittura.

PIERRE BONNARD   1867

L\'ultimo  pensiero e mi scuso

< Io ho sciaguratamente un\'amante ideale,l\'Arte! E l\'amo come fosse persona viva,spasimo per lei,la chiamo,la supplico,la sento quando Ella dopo avermi umiliato mi concede le sue grazie.

LUIGI PIRANDELLO    1936  ROMA


Grazie
THE SLEEP OF THE REASON PRODUCES MONTERS

Offline Daniele

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.cerudaniele.it
Pensiero di De Chirico
« Risposta #8 il: Ottobre 20, 2005, 12:13:00 am »
N.B  Fèlix Vallotton  1865 Losanna

Il realismo è malato ,anzi perduto [....]Questo movimento si manifesta in reazione violenta,ciò ch\'è d\'ordine naturale,contro tutte le sue regole e i suoi sistemi....Al figurativismo robusto del passato succedono pallide opere enigmatiche,fantomatiche, catalettiche, e questo bisogno di quintessenza diventa sempre più generale
THE SLEEP OF THE REASON PRODUCES MONTERS

Offline gigu79

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 37
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #9 il: Ottobre 20, 2005, 02:21:00 pm »
si certo...ecco perchè ora chi non ha talento si sente artista. Per realizzare dipinti pallidi enigmatici e fantomatici non si richiede particolare talento tecnico e di conseguenza c\'è chi invade ambienti culturali che non gli competono! Per cui non si è nati!
La mia stima per l\'arte realistica nasce principalmente dal fatto che tramite lei si vaglia il vero talento e le vera predisposizione naturale all\'arte figurativa. L\'arte realistica mette in luce la verità, pone differenza qualitativà tra due esseri umani: quello nato per creare arte e quello che vuole a tutti i costi essere ciò per qui non è destinato. E se al giorno d\'oggi questo ambiente è pieno di imbrogioni è proprio a causa di quel progresso che mensionate e vantate.

Offline Rorschach

  • Moderatore Globale
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 2425
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #10 il: Ottobre 20, 2005, 06:01:00 pm »
Sarà anche vero che l\'arte realistica mette in risalto le capacità tecniche dell\'artista ma è anche vero che tanti artisti contemporanei seppur dotati di una buona base tecnica trasmettono attraverso le loro opere contenuti o fin troppo manieristici (leggi semplici copie di opere del passato minimamente reinterpretate) o semplicemente ridicoli.
[addsig]
If you gaze into the abyss the abyss gazes also...

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Volvagia

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 26
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #11 il: Novembre 03, 2005, 10:11:32 am »
Citazione da: \"gigu79\"
si certo...ecco perchè ora chi non ha talento si sente artista. Per realizzare dipinti pallidi enigmatici e fantomatici non si richiede particolare talento tecnico e di conseguenza c\'è chi invade ambienti culturali che non gli competono! Per cui non si è nati!
<BR>La mia stima per l\'arte realistica nasce principalmente dal fatto che tramite lei si vaglia il vero talento e le vera predisposizione naturale all\'arte figurativa. L\'arte realistica mette in luce la verità, pone differenza qualitativà tra due esseri umani: quello nato per creare arte e quello che vuole a tutti i costi essere ciò per qui non è destinato. E se al giorno d\'oggi questo ambiente è pieno di imbrogioni è proprio a causa di quel progresso che mensionate e vantate.


Non sono un grande esperto d\'arte...ma secondo me qui si confonde manualità artigianale con espressione artistica.
E\' vero che molti si annunciano artisti quando non sanno riportare un\'immagine con effetto fotorealistico, ma non è detto che non possano essere artisti. L\'arte, secono me, è quella cosina che si avverte in un disegno, quadro, scultura....che ti comunica quel qualcosa in più che ti tira fuori dalla realtà di tutti i giorni. Quell\'input che se combinato in un certo modo con un altro, può darti la sensazione del volo. Riportare una foto o un modello, una trama di un vestito, scolpire una forma già esistente in natura, non è altro che un allenamento che occorre per l\'acquisizione di una capacità e conoscenza tecnica a servizio dell\'espressione quella vera.
Se i grandi pittori del passato usavano grandi pitture d\'impatto fotorealistico, è perchè probabilmente ancora non c\'era la macchinetta fotografica e gli dava di che campare.
Oggi come oggi, riportarsi una foto non è molto al di sopra di un ritrattista che si guadagna la pagnotta a p.zza di Spagna. Non stai facendo nulla di molto diverso di una di quelle macchinette automatiche che fanno i ritratti sotto le metro. Ovvero, è la tua mano e la matita a filtrare l\'immagine, non la mente. Anche se per farlo hai dovuto allenare tanto la tecnica....ma è solo questo, \"tecnica\".
Tempo fà vidi i disegni di un\'amica...tecnica non ne aveva certo granchè...ma ha saputo esprimere un\'atmosfera cosi bene, che probabilmente io non ci riuscirò mai. Alla fine, se lei deve cercarsi il modo di esprimere quello che ha in testa, le basta provare con più materiali e tratti possibili ricercando un pò in giro. Mentre se a me manca quell\'idea di base, c\'è poco da fare...sono solo un imbrattafogli rispetto a lei.   :?

Il discorso della stilizzazione poi, è un processo luuuuungo e leeeentissimo che si ottiene solo dopo anni di scopiazzamento dal vero e filtrando, riducendo sempre di più i tratti,arrivando alla sintesi delle forme necessarie. Fare un personaggio da fumetto che è ben lontano dalla realtà, ma che richiami in tutto e per tutto una persona vera, è una delle cose più difficili da ottenere. Se poi si parla di tratto, la cosa diventa ancora più complessa.
Se si parla anche di capacità narrative...beh, il fumetto non è una cosa semplice.
Mentre fare un ritratto realistico con varie durezze di mine e con tanto di uso di griglie o riporti di misure dal vero, può volermici un annetto di allenamento a voler raggiungere risultati più che buoni, ma trovare la sintesi dell\'immagine ci vorrebbero anni e non sono sicuro se si arrivi ad una fine.  :D
Certo il discorso cambia se devo ricercarmi l\'uso dei colori ad olio come i quadri di una volta, con antiche ricette e quant\'altro...ma cmq è sempre una ricerca e studio che può arrivare ad una fine o meglio ancora ad annoiarti, essendo che lo scopo è un pò fine a se stesso come un chimico che cerca le formule e basta. Insomma, tocca trovarne l\'uso. Se l\'uso è solo ricreare un qualcosa che già si può apprezzare dal vero, no grazie. Preferisco la modella vera, che almeno con quella ci posso anche provare  :P
Spero di non essere stato eccessivamente lungo ,ma è una cosa importante chiarire queste idee, perchè sono pericolose per l\'arte e l\'espressività. Potrebbero spegnere la scintilla magica che potrebbe albergare in uno dei lettori di questo forum, togliendogli la voglia di provare a raccontare un loro sogno solo perchè mancano di tecnica.  :idea:
La vita è come una scatola di cioccolatini, la prendi e scappi via!

Offline sanguigna

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 476
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.artesilvia.it
Pensiero di De Chirico
« Risposta #12 il: Novembre 15, 2005, 10:30:06 am »
Condivido. NESSUNO deve avere dei limiti o farsi degli scrupoli perchè non ha una buona tecnica o paura di sbagliare...saremmo finiti, mi sentirei come chiusa dentro ad una scatola.

Offline raf

  • Newbie
  • *
  • Post: 18
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Pensiero di De Chirico
« Risposta #13 il: Gennaio 31, 2006, 01:58:49 am »
Cazzo, mi sono commosso a questi discorsi belli belli, come una foto, come un drappeggio, come un soffio d\'anima...
Ma chi e perchè uno è un artista?
Il bello cos\'è?La tecnica o l\'espressione?E via dicendo, non si finisce più...dunque?
°°°°  °°°°  çççç çççç °°°° °°°°   questa può essere arte?
impara l\'arte e mettila dalla parte di chi la capisce