Logo Disegnamo.it

Autore Topic: ...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..  (Letto 2270 volte)

Offline Tang Lang

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 28
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« il: Ottobre 25, 2005, 08:24:00 pm »
ragazzi..vorrei passare a tuuuuuutti voi ciò che il mio mitico professore di italiano mi ha detto:
\"L\'arte nasce da sofferenza\"
io subito ho detto ma dai.. esistono anche cose carine da vedere nell\'arte non solo stragi e dispersioni di sangue... maaa... non era quello ciò che il mio professore ha voluto dire:
se anche in un\'opera viene rappresentata una scena allegra e felice.. è per via di un RIMPIANTO  di tale stato ... e se invece viene rappresentata una scena cruenta e cattiva è per TESTIMONIANZA di quanto c\'è dentro l\'artista ed in entrambi i casi l\'immagine viene prodotta da un sentimento malinconico.. negativo... rifletteteci e poi sappiatemi dire ragazzi!!
La mantide afferra la cicala

Offline Robi_67

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 1300
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.arviland.com
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #1 il: Ottobre 25, 2005, 11:28:00 pm »
In altre parole finchè c\'è da godere si gode, non si pensa a disegnare, quello si fa quando non si gode più.
Possibile, si, in realtà c\'è chi disegna per gioco, per divertimento, per godersi un paesaggio di sole.
Possibile che questi non vengano considerati \"artisti\" dal tuo insegnante, forse in loro cìè poco pensiero e troppa traspirazione, boh...
Massì, in fondo, chissenefrega, vado a godere

Offline Simplex2

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 563
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.mdenittis.it
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #2 il: Ottobre 26, 2005, 08:23:00 am »
Carissimo,
sarebbe meglio \'correggere\' il tuo insegnante che ha detto una cosa vera ma solo parzialmente.

Per fare arte si deve provare un\'emozione perchè è quella che si vuole trasmettere. La sofferenza, specialmente quella emotiva e/o interiore, stimola maggiormente chiunque ad esprimere, a modo suo, ciò che si porta dentro. Un po\' per necessità di comunicarla agli altri e trarne un conforto, un po\' per lenirla, un po per esorcizzarla, un po\' per contenerla per non impazzire. Molti dei più grandi artisti hanno avuto l\'impulso creativo dalla rabbia o dalla sofferenza interiore. Ma da questa considerazione a concludere che \"condizione necessaria per la creazione artistica è la sofferenza\" mi sembra che il passo sia troppo lungo. L\'arte è una forma di comunicazione non codificata, analogica. Persino la letteratura, che usa una forma di espressione codificata, cioè il linguaggio scritto, esprime emozioni non codificabili. Quindi è arte tutto ciò che \'comunica\'. E\' Arte (con la A maiuscola) tutto ciò che comunica emozioni, qualunque esse siano.
Per questo concordo con l\'osservazione di Robi.

Ciao.

_________________
Da un grande potere derivano grandi responsabilità,
da grandi responsabilità derivano rompimenti di palle,
i rompimenti di palle sono una perdita di tempo,
il tempo è denaro,
una perdita di denaro implica una perdita di potere.


[ Questo messaggio è stato modificato da: Simplex2 il 2005-10-26 08:25 ]
Da un grande potere derivano grandi responsabilità,
<BR>da grandi responsabilità derivano rompimenti di palle,
<BR>i rompimenti di palle sono una perdita di tempo,
<BR>il tempo è denaro,
<BR>una perdita di denaro implica una perdita di potere.

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline brubecher

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 366
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #3 il: Ottobre 26, 2005, 09:28:00 am »
L\'insegnante,e\'il tramite tra la dimensione personale,e quella universale(se esiste,solo Dio la conosce)L\'unico difetto di un insegnante,ufficialmente preposto nel ruolo,e\' di essere tale,quindi da contestare comunque.Se la stessa cosa te la diceva un artista che ammiri,sarebbe,ora,il tuo convincimento maggiore.Quindi ,in conclusione,tutto va bene o no,dipende da chi viene il concetto!
il tempo passa senza voltarsi apresso.per chi lo ha perso non e\'mai tornato.e tu se devi farlo fallo adesso ,perche\' quando ti penti se n\'e\' andato. (brubecher)

Offline Nightlight

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 900
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://nightlight.altervista.org/
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #4 il: Ottobre 27, 2005, 08:29:00 am »
Non sono d\'accordo..
alla base non c\'é necessariamente la sofferenza.. e aggiungerei \'per fortuna\'
[addsig]

Offline Spank

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 134
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #5 il: Ottobre 27, 2005, 10:29:00 am »
Ma io non mi ritengo un artista, ma scrivo anche poesie e devo dire che scrivo meglio se i sentimenti sono forti. Se c`e` sofferenza c`e` anche il desiderio di esprimere questa sofferenza, come ad esorcizzarla. Io lo faccio meglio con le parole. Chi invece con i tratti di matita...

Offline Robi_67

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 1300
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.arviland.com
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #6 il: Ottobre 27, 2005, 10:11:00 pm »
Mah... io ho sritto anche sotto l\'influsso di una risata e sinceramente non penso mi sia venuto male.
Certo, quando uno sta male si sente talmente \"assoluto\" che anche quando scrive è convinto di fare cose meravigliose, chi è felice di solito conserva ironia e senso delle proporzioni, quindi si prende meno sul serio e, a parità di risultati, si sente meno \"artistico\"

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Spank

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 134
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #7 il: Ottobre 28, 2005, 10:43:00 am »
Non credo sia questione di sentirsi assoluti o no. Io parlavo di intensita` di sentimento. La poesia non e` un semplice esercizio linguistico, ma un trasmettere emozioni. Puoi benissimo scrivere pacatamente e con misura, ma quello che scrivi in questo modo non puo` essere meno che mediocre. La poesia vive degli eccessi. Che poi siano positivi o negativi non importa.

Offline gigu79

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 37
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #8 il: Ottobre 28, 2005, 03:04:00 pm »
x simplex:

Di certo il tuo discorso fila...l\'arte deve comunicare emozioni, ma, secondo me, non è vero che tutto ciò che le comunica sia arte...
questa \"comunicazione\" come ben sai avviene in maniera troppo soggettiva.

x Roby:

\"in realtà c\'è chi disegna per gioco, per divertimento,per godersi un paesaggio di sole. Possibile che questi non vengano considerati \"artisti\" dal tuo insegnante,
forse in loro c\'è poco pensiero e troppa traspirazione, boh... \"

se ho ben intuito, in questa frase parli un pò di te, o meglio, del tuo modo di vivere l\'arte...ossia da appassionato. Per me la parola \"Artista\" è ricca di molti concetti non pienamente assimilabili da chi fa arte solo per divertimento, ma soltanto da chi la vive intensamente. Quindi su questo pensiero devo dire che concordo in parte con quell\'insegnante di Italiano. Dico in parte perchè i sentimenti che fanno nascere l\'ispirazione e che dettano/trapelano anche all\'insaputa dell\'artista sulla propria opera, non sono a parer mio solo negativi e malinconici...

Offline Tang Lang

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 28
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #9 il: Ottobre 28, 2005, 03:34:00 pm »
ragazzi ragazi ragazzi ragazzi!!!ALT:
scusatemi: non volevo dire che il mio professore giudica artista solo chi soffre ma... un\'altra cvosa: dice che la forma d\'arte è prodotta dalla sofferenza, dalla tragicità di una situazione... che poi è quasi come dire così però...
ad ogni modo.. io pensandoci ritengo che qualsiasi forma d\'arte è derivata da sempre dalla sofferenza dalla \"non libertà\" dal malessere dell\'artista... esorcismo dello stress?? no non proprio.. piuttosto io lo definirei un concretizzarsi dello stress mentale... ecco...in amicizia..
..da qui mi piacerebbe riportare un\' idea che invece è venuta a me pensando a questo e quindi il mio prof non è direttamente responsabile:



IDEA:

..nel mondo ci sono artisti e non artisti...
entrambi hanno vite identiche, vengono sottoposti circa agli stessi problemi quotidiani.. hanno i loro litigi quotidiani..i loro capi di lavoro bastardi.. e così via...

noi sappiamo fin troppo bene che la metà del  mondo che è artista arriva alla sera stanca e STRESSATA e quindi PRODUCE ARTE...(questo si basa sul postulato del mio professore..)..la produce perchè come dtto prima è stressata=arte..
bene..
e l\'altra metà del mondo??.. hehe.. l\'altra metà del mondo come già specificato non \"sa\" produrre arte.. \"non è capace\" di èprodurre arte... e allora?? che fa?? ... si tiene dentro tutto quello stress che non saprebbe come liberare??? impossibile: se così fosse impazzirebbere  col passare ddeegli anni da tanto stress.. e allora?? come fanno se non possono \"usare\" l\'arte e nè possono tener dentro lo stress??..hahahahahaha
..ve lo dico io:
Dio!! tanti dèi, tanti miti tante leggende... perchè???..perchè delle  5 FORME D\'ARTE la gente comune tenta  di usare il teatro:
Dio è lo spettatore e noi siamo gli attori..
questo ci fa sentire meglio perchè è fossimo in un palco scenico...
ecco perchè le nonne di tutti hanno gli animali e ci parlano... dico: bello di mamma.. vieni.. vuoi le coccole??? è il modo di sentirsi in uno spettacolo e lo spettatore è Dio, l\'animale, l\'elettrodomestico..ecc...
altra forma di sfogo può essere il rigore con cui ad esempio gli antichi greci mettevano in relazione gli Dei.. stabilivano regole... regole che l\'uomo inventa per sentirsi \"pio\", colui che adempia ai propri doveri...potremmo continuare a lungo ma si giunge al fatto che con mille tecniche di sfogo la genmte comune riesce a liberarsi QUASI COMPLETAMENTE dei propri fastidi.. questo secondo me...  
La mantide afferra la cicala

Offline masaniello

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 356
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #10 il: Ottobre 29, 2005, 01:49:00 pm »
Non c\'è che dire, tutto chiarissimo!
.. e non Dio ma qualcuno che per noi l\'ha inventato ci costringe a sognare in un giardino incantato.

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Tang Lang

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 28
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #11 il: Ottobre 29, 2005, 05:05:00 pm »
grazie.. però mi piacerebbe sentire se si è d\'accodo anche sul mio pensiero.. sò curiosooo..
La mantide afferra la cicala

Offline Robi_67

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 1300
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • http://www.arviland.com
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #12 il: Ottobre 30, 2005, 05:47:00 pm »
Dunque, a questo punto mi devi dire chi fornisce la roba al tuo insegnante perchè è un mago.
La verità è che una percentuale piccola ma consistente di persone arriva a sera felice e senza frustrazioni, di questi che dobbiamo dire?
Non possono produrre arte?
Perchè la dicotomia fra chi esce e chi no è chiara, quello che non è chiaro è perchè chi può produrla, ma vive felice, perchè non la produrrebbe.
Quanto la discorso dello sfogarsi attraverso l\'arte è una tale idiozia che non andrebbe commentata, ci sono centinaia di modi \"non artistici\" per sfogarsi, non per questo ci si butta sul teatro, tu parli di sfogo, di terapia, di un modo per vivere meglio, che per l\'artista probabilmente è arte, ma per il tamarro medio è correre in auto, per altri ballare fino a sfinirsi, oppure, come dicevo, c\'è chi non accumula fustrazioni.
Per Gigu:
No, parlo di appassionati, ma non di come vivo io l\'arte, in quanto io non la vivo, ho ben chiaro che i miei disegni, o i racconti che scrivevo a vent\'anni, sono materiali per favorire la concentrazione e il relax, so perfettamente che non comunicano nulla a nessuno, a volte neppure a me

Offline Tang Lang

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 28
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
...lo stimolo dell\\\'artista ad essere tale..
« Risposta #13 il: Ottobre 31, 2005, 10:32:00 am »
altri pareri?? scrivete scrivete!
La mantide afferra la cicala