Logo Disegnamo.it

Autore Topic: La scultura italiana del XX secolo  (Letto 2033 volte)

Offline MrsFujima

  • Amministratore
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 187
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
    • http://ilbestiario.blogspot.com
La scultura italiana del XX secolo
« il: Novembre 04, 2005, 10:51:10 am »
La scultura italiana del XX secolo
Milano- Fondazione Arnaldo Pomodoro
Dal 23 settembre 2005 al 22 gennaio 2006

L\' attenzione verso la scultura e verso le problematiche ad essa connesse è
uno degli scopi della Fondazione.
E\' in questo ambito che si inserisce questa mostra che propone una vasta
ricognizione sulle figure eminenti del dibattito scultoreo del Novecento.
La rassegna presenta 109 artisti, da Medardo Rosso ad oggi, con circa
centocinquanta opere, molte delle quali eseguite appositamente per questa occasione.
Ideata da Arnaldo Pomodoro e a cura di Marco Meneguzzo, la mostra si articola in tre sezioni:I precursori, La modernità, Le prospettive.
Nella prima sezione figurano i grandi nomi della scultura italiana, da Umberto
Boccioni a Giacomo Balla, da Arturo Martini a Marino Marini, da Adolfo Wildt
a Fortunato Depero, da Medardo Rosso a Mario Sironi.
La seconda sezione, quella quantitativamente più ricca, illustra il percorso della scultura
dal secondo dopoguerra sino agli anni Ottanta e Novanta.
La terza sezione è dedicata a un gruppo di scultori giovani e anche giovanissimi che hanno sviluppato il linguaggio della scultura adeguando forme e contenuti alle condizioni della postmodernità e della globalizzazione.
Orario: da mercoledì a domenica dalle 11 alle 18 e giovedì fino alle 22
Ingresso: 5 euro intero, 3 euro ridotto, gratuito la seconda domenica del
mese

Per informazioni: http://www.fondazionearnaldopomodoro.it
Out of the dimness opposite equals advance.... Always substance and increase,
Always a knit of identity.... always distinction.... always a breed of life.

Whitman