Discussioni sul Disegno > Storia dell'arte

[attenzione] L\'artista dei cadaveri plastificati

<< < (4/4)

sanja:
ah comunque secondo me anne geddes è morbosa.

sanja:
probabilmente la casa sarebbe la mia! :lol:

Rorschach:

--- Citazione da: \"Nightlight\" ---1. L\'artista è il creatore di cose belle.
Cosa intende Wilde per \"cose belle\"?

2. Tutta l\'arte è completamente inutile
 I disegni di Leonardo sono arte, difficile definirli inutili.  Per di più l\'arte é testimonanza dell\'epoca in cui é stata concepita. mah..

3. Nessun artista è mai morboso.
Gli artisti sono persone come tutte. Nessuno può avere la presunzione di credere di essere al di sopra del genere umano. Gli umano possono essere morbosi. E sei mi autoproclamassi artista e e mi mettessi a fotografare solo peni e vagine... un minimo di morbosità forse ci sarebbe.
--- Termina citazione ---


Innanzitutto ribadisco che il discorso di Wiilde è puramente ideologico e contempla l\'artista come essere dotato di sensibilità e intelligenza superiore (e così dovrebbe essere).

La prefazione al Doryan Gray è considerata il manifesto dell\'estetismo, quindi Wilde per cose belle intende belle in senso assoluto.

Per quanto riguarda il secondo punto non hai afferato i connotati sottilmente ironici dell\'affermazione di Wilde e comunque da un punto di vista strettamente pratico e materiale l\'arte è di per sè inutile o almeno non necessaria all\'uomo per sopravvivere. Insomma il significato dell\'affermazione è volte a dimostrare che l\'arte ha significato solo in rapporto a sè stessa.

Per il terzo punto in sostanza ho già risposto chiarendo la concezione di artista come essere superiore come più volte sostenuto da Oscar Wilde.

Per quanto riguarda l\'invito a casa sarei senza dubbio incuriosito io ad esempio accetterei subito un invito da parte degli Addams. :P

E comunque la cosa non mi darebbe fastidio, tante volte la repulsione è frutto di condizionamenti puramente sociali che ci costringono ad agire in un determinato modo, guardare le cose da un\'ottica differente anche se ritenuta bizzarra o anticonvenzionale non può che far bene.


--- Citazione da: \"sanja\" ---probabilmente la casa sarebbe la mia!
--- Termina citazione ---


Ci avrei scommesso...quando mi inviti? :wink:

p.s:l\'adorazione dovrebbe giustificare (sebbene non sia ritenuta arte) e rendere socialmente accettabile o persino morale la venerazione di reliquie indubbiamente macabre e nella maggior parte dei casi di dubbia (a dir poco) provenienza?

Dugongo_novellino:
non credo si possano mettere fede e arte sullo stesso piano. Personalmente li trovo oltre il macabro, sconfinano nel brutto e nell\'orrido. Il macabro può benissimo essere artistico, ma non a questi livelli.....e poi il \"dottor morte\" è già inquietante di suo senza che si metta a scuoiare cadaveri

AnimaLibera:
riguardo ai cadaveri-opere d'arte io sapevo che le persone interpellate erano consenzienti di non essere gettati in una tomba, ma di essere esposti in un museo, perche secondo il loro punto di vista (come il dottor morte) anche loro avrebbero contribuito a rendere piu interessante l'attenzione sull'anatomia, sul corpo umano.
be che dire?
riguardo la donna con il bambino nel grembo, trattandosi tutte di persone consenzienti, evidentemente sapeva gia che forse non ce l'avrebbe fatta, o piu semplicemente è morta mentre partoriva, cmq fatto sta che prima del decesso aveva gia deciso di diventare parte anche lei di questa macabra mostra.
Poi per il resto, visto che qua si tratta di decisioni prese da persone consapevoli, non vedo cosa ci sia di male, anche se onestamente non la definirei arte.
L'arte è un processo creativo, è il mezzo attraverso il quale l'uomo esprime sensazioni, concetti, stati d'animo,ecc questo mi sembra piu un mezzo per fare divulgazione scientifica in un modo molto particolare, ma certamente non è arte con la "a" maiuscola.
Leggendo i post mi è venuta questa domanda da porvi: perchè quando si tratta di Leonardo,Michelangelo,Caravaggio,ecc siamo tutti d'accordo sulle loro scelte senza fare moralismi e critiche e quando si tratta di uno scienziato (per quanto eccessive possano essere le sue idee) infuria la polemica?
ricordatevi che le loro capacità pur essendo al di sopra di qualunque artista oggi esistente, rimanevano comunque esseri umani e mortali come tutti.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa