Logo Disegnamo.it

Autore Topic: Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano  (Letto 2117 volte)

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« il: Settembre 08, 2006, 10:06:59 pm »
\"Sarà aperta gratuitamente per la Notte Bianca la mostra dedicata al personaggio più celebre creato dal fumettista italiano, con oltre 170 opere tra disegni, acquerelli, serigrafie, appunti e materiali inediti


Roma, 6 settembre 2006 - L\'inaugurazione è uno degli eventi di \"Aspettando la Notte Bianca\", in programma l\'8 settembre dalle 21 alle 24: \"Corto Maltese. Letteratura disegnata\" è la mostra dedicata al personaggio più celebre creato da Hugo Pratt, ospitata nel Complesso del Vittoriano dal 10 settembre al 15 ottobre e aperta gratuitamente in occasione della Notte Bianca.
Curata da Vincenzo Mollica e Patrizia Zanotti, e promossa dal Comune di Roma, la mostra sottolinea come, nella produzione di Pratt, la scrittura abbia sempre avuto un ruolo fondamentale come punto di partenza per la creazione di fumetti in cui il disegno diventava un\'altra calligrafia, un\'integrazione delle parole scritte. Lo stesso artista definiva \"letteratura disegnata\" il fumetto d\'autore, essendo interessato in primo luogo al suo aspetto narrativo.
Protagonista dell\'esposizione è il marinaio con bavero alzato, orecchino e sigaretta sempre in bocca, figlio di una zingara e di un marinaio della Cornovaglia: un Corto Maltese visto attraverso materiali inediti e appunti, oltre a disegni e acquerelli, che rivelano l\'aspetto più intimo del lavoro del fumettista. In tutto oltre 170 opere in cui le tavole storiche si affiancano alle astrazioni pittoriche realizzate tra il 1967 (anno in cui \"nasce\" Corto Maltese) e il 1986, rappresentate da tre serie di serigrafie.
Nel fumetto Corto nasce nel 1887 e la sua storia si interrompe nel 1925, quando ha 38 anni: una vita intensa in cui conosce miti e leggende e s\'imbatte negli eventi del \'900: conosce personaggi storici come Butch Cassidy, Stalin, il Barone Rosso, Onassis; di fantasia come Oberon e il Mago Merlino; scrittori come Jack London, Gabriele D\'annunzio, Ernest Hemingway, Herman Hesse. Le sue avventure hanno poi come sfondo la mitica Atlantide, il Sud America, l\'Irlanda, la Bretagna, la Cina della Guerra dei Boxers, la Grande guerra, la Rivoluzione bolscevica, l\'avvento del Fascismo.
E a questi temi sono legate le sette sezioni in cui si articola la mostra: il mare, le donne, l\'amicizia, la letteratura, la magia, l\'avventura, gli addii. Un percorso alla scoperta del mondo del personaggio ma anche del mondo del fumettista, fatto di libri, film, carte geografiche, vecchie illustrazioni, figurine, colori, pennelli, fotografie, appunti, abbozzi di storie, dialoghi, schizzi, da cui emerge che, oltre alle tavole per fumetti, l\'altra grande passione di Pratt era l\'acquerello. Uno strumento, quest\'ultimo, in grado di fissare con grande immediatezza il ricordo di una visione, magari durante un viaggio.
La mostra racconta dunque un mondo di sogni e fantasia: come diceva lo stesso Pratt, \"io penso che la fantasia sia un fatto importante, la fantasia è sempre qualcosa di dorato, per andare via anche dal mondo grigio, in cui si deve sempre discutere\".
Catalogo Lizard editori

In occasione della Notte Bianca sul maxi schermo all\'ingresso del Complesso del Vittoriano verrà proiettata un\'intervista a Hugo Pratt realizzata da Vincenzo Mollica e un ritratto dell\'artista al lavoro.\"


Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in Carcere
Tel. 06.6780664
Orario: 10.00-19.00
Biglietto d\'ingresso: intero 6 euro, ridotto 4 euro
INGRESSO GRATUITO IN OCCASIONE DELLA NOTTE BIANCA
Dal 10 settembre al 15 ottobre 2006


(La notizia, a cura di Deborah Marchioro, è presa da RomaOne.it)

Offline Limbo

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 362
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« Risposta #1 il: Settembre 11, 2006, 12:49:25 am »
Turg, noto dal post che sei interessato anche tu alla mostra?!?!?io prob tra il 26 e il 28 sono a Roma, e non potrò (tempo a disposizione permettendo) assolutamente mancare a uno dei miei autori preferiti!!!sebbene siano in molti anche tra le file di questo forum, a criticare la sua fama, credo che le atmosfere che creava pratt sia dal punto di vista letterario che visivo siano davvero difficili da trovare in altri autori..
e la cosa che trovo più stupefacente siano proprio gli acquerelli..
con pochi segni riusciva davvero a comunicare emozioni!anzi.. di più!!!!

e poi devo pur sempre onorare l\'autore del mio Avatar!!! :)  :)  :)

..simm ée Napul, paisà..!
--------------------------------------
http://limbo4ever.deviantart.com

Offline Turgeon

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 530
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« Risposta #2 il: Settembre 13, 2006, 04:56:42 pm »
Citazione da: \"Limbo\"
e poi devo pur sempre onorare l\'autore del mio Avatar!!! :)  :)  :)

Ben detto Limbo :wink:

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline :: MaduiN ::

  • Newbie
  • *
  • Post: 3
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« Risposta #3 il: Settembre 22, 2006, 02:15:03 pm »
Io ci sono stato una settimana fa, e devo dire di essere rimasto piacevolmente impressionato.
La mostra in sè e per sè non è molto ricca ( almeno, questa è stata la mia impressione a caldo), ma ,se si è profondamente affascinati dal lavoro di Pratt, trovarsi di fronte a 4 pareti piene di originali ( sia tavole di fumetto che acquerelli) è davvero un\'emozione notevole.

La cosa più bella nel vedere gli originali è stata come questi in ultimi le stesse immagini, che hai visto stampate decine di volte, appaiano \"vive\", come se riuscissi a vedere improvvisamente e chiaramente il lavoro che c\'è dietro.
Ma questa, probabilmente, è una sensazione personale, soggettiva, che chi è più abituato di me a vedere mostre avrà già provato più volte.

Cmq consiglio a chiunque ne abbia la possibilità di farci un salto: chi ha già avuto modo di essere affascinato dalla figura e dall\'opera di Pratt non potrà non rimanere soddisfatto; chi non ha avuto questo piacere non può che augurarsi di averlo il prima possibile.

ps: una \"chicca\" della mostra sono dei filmati,alcuni fin troppo brevi a dire il vero, che mostrano il maestro al lavoro in diverse circostanze. Alcuni di essi erano ( sono?) disponibili sul sito di Vincenzo Mollica, in particolare le riprese effettuate sulle cliffs of moher, vicino Galway.

Offline Limbo

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 362
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« Risposta #4 il: Settembre 28, 2006, 01:54:05 pm »
ed eccomi di ritorno, come promesso, da roma!!!!
sono finalmente andato a visitare la tanto attesa (almeno per me) mostra su Corto e devo dire che.....è magnifica!!!!
tutte le opere stanno in una stanza del complesso, quindi non aspettatevi chissà quanti km da fare..si gira in tondo, e al centro ci sono delle riproduzioni di tavole in formato gigante con alcuni originali usati per l\'inizio di alcune storie (se non sbaglio Tango e un\'altra)
le tavole sono a dir poco fantastiche! e un patito come me rischia di rimane re in catalessi davanti i quadri con la bocca aperta per ore..l\'emozione (a mio modo di pensare) è come rincontrare un vecchio amico...guardare quelle tavole che conosco praticamente a memoria, che ho letto e riletto una cifra di volte, ma sapere che su quelle ci sono ancora le impronte di Pratt è da sballo!!!e non prendetemi per feticista ma è proprio così!
C\'è parecchia varietà: ci sono acquerelli vari (Pratt ne avrà fatti a milioni) studi di personaggi, illustazioni più curate o schizzi appena accennati, tavole di varie storie, sia in italiano che in francese, ed è proprio su queste ultime che ci si può soffermare parecchio per notare lo stile del tratto, le piccole imperfezioni, le correzioni o le tavole praticamente perfette..da segnalare la tavola dell\'addio tra Corto e Pandora in \"una ballata del mare salato\",la tavola perfetta, quella su cui sono stati scritti veri e propri trattati per l\'abilità di come è strutturata nella grafica e nei tempi.
E c\'era pure l\'originale del mio avatar!!!!!che sfizio vedere l\'originale di quello che c\'ho appeso in camera..e sono rimasto spiazzato!!sarà che il poster che c\'ho è 50x70..però me lo immaginavo almeno grande da riempire un foglio..invece è uno disegno che non supera i venti cm di altezzaa...un vero e proprio gioiellino!!!!quasi quasi me lo staccavo dalla parete!!! :D  :D
cmq son rimasto davvero contento e dispiaciuto per non avere avuto un pò di tempo  in più..ammetto che andavo un pò di fretta...
però la visita era d\'obbligo!!!!
lunga vita a Corto!!!!!! :D  :D  :D

..simm ée Napul, paisà..!
--------------------------------------
http://limbo4ever.deviantart.com

Offline Limbo

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 362
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Il Corto Maltese di Hugo Pratt al Vittoriano
« Risposta #5 il: Settembre 28, 2006, 01:55:03 pm »
ehi!!!MaduiN!!!ma m\'hai copiato l\'avatar!!!!! :D  :D  :D  :D

..simm ée Napul, paisà..!
--------------------------------------
http://limbo4ever.deviantart.com