Logo Disegnamo.it

Autore Topic: teoria delle ombre  (Letto 3097 volte)

Offline LB

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
teoria delle ombre
« il: Febbraio 12, 2012, 10:25:03 am »
Ciao a tutti, ho provato a guardare alcuni manuali sulla teoria delle ombre e, guardando le immagini di quadrati, cubi, coni e case mi sembra di aver capito come si deve procedere, ma nel momento in cui voglio applicarlo ad un altro qualsiasi oggetto, come ad esempio un albero, non riesco  a capire come si fa... qualcuno sa come si deve procedere? grazie!


Offline Battimento

  • Newbie
  • *
  • Post: 5
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:teoria delle ombre
« Risposta #2 il: Maggio 16, 2012, 11:23:32 am »
wow grazie mille :D

Disegnamo.it

  • Sponsor
  • *****

Offline Battimento

  • Newbie
  • *
  • Post: 5
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:teoria delle ombre
« Risposta #3 il: Maggio 25, 2012, 10:24:26 am »
Ciao mi aggancio qui perchè il titolo mi sembra calzante...

Io ho un problema che spero si risolverà con la pratica ma che, il piu delle volte mi scoraggia.

Disegno non sulla base di foto, ma per lo piu a "mente libera" cioè creo i miei disegnini e dunque non ho riferimenti per luci e ombre.

Partendo dal presupposto che si fissa il punto da cui proviene la luce e da li ci si regola per le varie intensità delle ombre proprie e di quelle portate...

ma come diavolo faccio a non farmi prendere la mano?? :D

Ho difficoltà a creare delle ombreggiature o dei chiari scuri che non siano messi lì a caso solo per il bello di farli ma che veramente diano profondita' o facciano spiccare questo o quel particolare.
E' una cosa che con la pratica e l'osservazione si acquisisce oppure sono negata e dovrò sempre avere un maledetto riferimento ? :DD

Offline AleS

  • Frequentatore Abituale
  • **
  • Post: 144
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:teoria delle ombre
« Risposta #4 il: Maggio 25, 2012, 08:13:37 pm »
E' una cosa che con la pratica e l'osservazione si acquisisce oppure sono negata e dovrò sempre avere un maledetto riferimento ? :DD
La prima che hai detto ;)

Offline AnimaLibera

  • Utente Maximo
  • ***
  • Post: 198
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:teoria delle ombre
« Risposta #5 il: Settembre 01, 2012, 12:53:44 pm »
Ciao mi aggancio qui perchè il titolo mi sembra calzante...

Io ho un problema che spero si risolverà con la pratica ma che, il piu delle volte mi scoraggia.

Disegno non sulla base di foto, ma per lo piu a "mente libera" cioè creo i miei disegnini e dunque non ho riferimenti per luci e ombre.

Partendo dal presupposto che si fissa il punto da cui proviene la luce e da li ci si regola per le varie intensità delle ombre proprie e di quelle portate...

ma come diavolo faccio a non farmi prendere la mano?? :D

Ho difficoltà a creare delle ombreggiature o dei chiari scuri che non siano messi lì a caso solo per il bello di farli ma che veramente diano profondita' o facciano spiccare questo o quel particolare.
E' una cosa che con la pratica e l'osservazione si acquisisce oppure sono negata e dovrò sempre avere un maledetto riferimento ? :DD


devi fare pratica, non bisogna ammazzarsi prendendo riferimenti da chissà che cosa, un valido aiuto può essere: prendere un pezzo di carta, con le mani gli dai la forma che vuoi oppure lo maneggi un pò e esce fuori una forma casuale tutta spiegazzata ma sarà piu facile individuare ombre e punti piu chiari.
Questo è stato uno dei primi esercizi che ho fatto per imparare è anche divertente, poi mi fai sapere!