Logo Disegnamo.it

Autore Topic: Pazzi per il fumetto duemila13  (Letto 2024 volte)

Offline locchan

  • Amministratore
  • Utente Maximo
  • *****
  • Post: 702
  • Karma: +0/-1
    • Mostra profilo
    • http://www.disegnamo.it
Pazzi per il fumetto duemila13
« il: Luglio 15, 2013, 04:39:01 pm »
Pazzi per il fumetto duemila13: giovani disegnatori alla prova

Scade il 16 settembre la possibilità di vincere un premio in denaro e la pubblicazione della propria storia

TORINO - Da fine giugno è aperta l’edizione 2013 di “Pazzi per il Fumetto”, concorso fumettistico promosso da Villa Iris II e organizzato in collaborazione con la Scuola di Comics di Torino. Il tema è del tutto particolare e inusuale per il mezzo espressivo del fumetto: il disagio mentale e fisico.  Agli autori è concessa totale libertà sulle trame e sullo stile, purché ogni storia venga raccontata esattamente in quattro tavole e rispetti il tema del concorso.

La giuria del concorso selezionerà poi, tra tutti gli elaborati inviati, le 10 storie vincitrici, che dovranno risultare interessanti sia sotto il profilo tecnico, che per l’originalità della sceneggiatura.

Ognuno dei 10 vincitori riceverà 180 euro a titolo di “contributo editoriale” e potrà vedere la propria storia pubblicata in un albo a colori, che verrà stampato in 3.500 copie nel mese di novembre. 

Inoltre, una speciale giuria di lettori, composta dagli ospiti di Villa Iris II, selezionerà tra le dieci storie vincitrici, il “racconto migliore”, che riceverà una ulteriore menzione d’onore e sarà collocato in apertura, nell’albo.

Pazzi per il Fumetto 2013 è la seconda edizione di questo concorso nato lo scorso anno dal desiderio  dei promotori di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del disagio mentale e fisico, problema spesso trascurato ma che colpisce e coinvolge profondamente molte persone. Non solo i pazienti, ma anche i loro familiari, i conoscenti e i caregivers (le persone che seguono, a domicilio o in strutture apposite, le persone affette da patologie di questo tipo).

Quasi a sorpresa, il fumetto si è rivelato essere un mezzo molto adatto a trattare questo tema in tutte le sue sfumature, senza urtare la sensibilità di nessuno e allo stesso tempo senza mai indulgere alla compassione o alla retorica.


La scorsa edizione, lanciata a luglio 2012, ha segnato una corposa partecipazione di autori: I partecipanti sono stati oltre 60, tutti disegnatori non professionisti, che in poco più di un mese hanno ideato e illustrato storie straordinarie, a volte buffe, a volte commoventi, in alcuni casi apertamente autobiografiche, ma soprattutto mai scontate e sempre aderenti allo spirito del concorso, oltre che al suo tema.

“Quest’anno speriamo di ripetere (e di superare!) il successo di partecipazione del 2012” ha commentato Maurizio Pavanello, direttore di Villa Iris II   “Vorremmo dare l’opportunità a molti giovani autori e sceneggiatori di cimentarsi nel rendere al meglio le loro idee sul tema del disagio psicologico e fisico, problemi molto diffusi che vengono affrontati ogni giorno dai pazienti e dal nostro personale”

Chi non ha vinto l’altr’anno, ha la possibilità di riprovarci. La partecipazione non è preclusa ai concorrenti  dell’edizione precedente: tutti sono invitati a partecipare e a diffondere l’argomento.

Per partecipare alla edizione 2013 si potranno inviare i propri lavori fino alle 17.00 di lunedì 16 settembre 2013. Il testo integrale del bando si può scaricare dal sito della “Scuola Internazionale di Comics di Torino” all’indirizzo http://bit.ly/125A6d8