Logo Disegnamo.it

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - idefix

Pagine: [1] 2 3
1
Tecniche di disegno classiche / Stampa disegni su T shirt di cotone
« il: Settembre 05, 2005, 01:12:00 pm »
Ciao,

se vai in una copisteria, ti possono fare una fotocopia su un foglio speciale che poi sarà fissato a caldo su una maglietta. Tempo fa c\'era la limitazione che la maglietta doveva essere bianca o comunque chiara. Non so come siano le cose ora, ma nel frattempo sono usciti dei fogli per stampanti a getto d\'inchiostro (quindi un qualcosa che puoi farti anche da solo) che consentono di lavorare pure con magliette colorate. Attenzione, però, perchè il colore vira molto. Ti converrebbe fare prima qualche prova.

Purtroppo non so darti indicazioni di prezzo.

Saluti,

LEO

2
Tecniche di disegno classiche / Rispondete vi prego!!!! è urgente!!!!
« il: Luglio 05, 2005, 11:10:00 am »
Ciao,

http://www.fineart.sk/index.php?cat=14

a questo link trovi un libro la cui ultima sezione è dedicata al disegno delle mani. Si tratta di un qualcosa vecchio stile, ma le basi sono sempre quelle.

Io, in genere, studio le mie mani allo specchio (oppure ne scatto diverse foto con la web cam) nella postura che mi serve ed impugnando oggetti della dimensione necesaria. Tieni anche presente che una mano non è qualcosa di a sé stante, ma che è attaccata ad un braccio: un corretto angolo tra questi è fondamentale per il realismo.

Ma se devi fare manga, non vedo di che ti preoccupi: in genere lì le mani sono disegnate malino
(oddio, adesso curry mi uccide !!! )

Salutoni,

LEO

3
Ciao,

mi ripresento anch\'io (o forse non mi sono proprio mai presentato... ehm). Tempo fa ero abbastanza attivo coi messaggi, ma è da molto che non partecipo davvero. Una letta quotidiana al forum, però, la do sempre. Ci sono spesso cose molto interessanti.
Rodigino, al momento impegnato nel dottorato in Germania, disegno da sempre (vale a dire da ventinove anni, presupponendo di aver preso in mano la prima matita quando ne avevo tre). Prediligo la produzione fumettistica europea, sto imparando ad apprezzare qualche manga e ho un senso di claustrofobia nei confronti dei supereroi americani (degli usa,  invece, adoro le strip comiche).

Salutoni,

LEO

4
Disegni e commenti / Anno nuovo, fumetto nuovo!
« il: Gennaio 28, 2005, 06:33:00 pm »
ciao Curry,

molto carine le foglie animate viste quasi in \"soggettiva\"!
Anche la composizione della tavola mi pare molto efficace ed ariosa.

Salutoni,

Idefix

p.s. ma la cassiera, la si vedrà ancora ?

5
La banda dell'Off-Topic / APPELLO UMANITARIO
« il: Gennaio 15, 2005, 01:32:00 pm »
Ciao,

l\'appello è vero, ma ormai scaduto dato che la bambina è già stata riconosciuta. Qui qualche dettaglio:
http://www.attivissimo.net/antibufala/phuket_bambini/sophia.htm

Non c\'è più bisogno di farlo girare.

Saluti,

LEO

6
buondì,

innnazzittutto ringrazio le mie valide guide romane che mi hanno scarrozzato nella caotica folla dell\'epifania romana!
Posso testimoniare, è tutto vero: la marmitta in spalla a mano è vera! (non si sa mai cosa potrebbe fare CurryMan con il suo photoshop...)
La cosa fantastica è che l\'auto di Vagabond ci ha guadagnato in potenza e, soprattutto, in rombosità!
Spero di tornare presto dalle vostre parti.

Salutoni,

LEO

p.s. per quanto riguarda la mia foto, mi sono pure risparmiato la fatica di doverla mettere io, grazie curry!

7
Disegni e commenti / la presentazione del nostro progetto
« il: Ottobre 26, 2004, 10:01:00 am »
Ciao Marco,

beh, Kia interprete e non personaggio è \"troppo avanti\" !!!
Buona idea!

Conosco le reticenze di Vagabond nel raccontare i suoi plot, è da settimane che aspetto una sua letterina...

Grazie mille per i complimenti, spero vivamente di arrivare a spaccare (e con voi), ma voi siete già ad una fase molto avanzata, mentre io ho sempre problemi di tempo risicato. Però, vedere le vostre tavole mi ha messo una gran voglia di dedicarmici anch\'io con più determinazione.

Saluti,

LEO

8
Disegni e commenti / la presentazione del nostro progetto
« il: Ottobre 25, 2004, 11:00:00 am »
Ciao Marco e ciao Vagabond,

molti e molti complimenti.
Riemergo dopo molto tempo di inattività proprio per farvi sapere che mi sono molto divertito!

Ma com\'é che avete deciso di tagliare i capelli a Kia?
Trovo che il gatto, Ghirocoso, sia graficamente abbastanza originale e che permetta una buona espressività (altro che spalla ).

Carine le cariacature, però (se non sbaglio) Marco è quello di sinistra e Giovanni quello di destra, mentre dal testo si capirebbe il contrario.

Complimenti ancora, ci sentiamo presto,

LEO

9
Disegni e commenti / Un esperimento
« il: Agosto 23, 2004, 12:53:00 pm »
Ciao

mi permetto una piccola deviazione per spiegare il concetto di grafica vettoriale.
Un computer, infatti, puó comprendere e maneggiare due diversi tipi di grafica: quella vettoriale e quella bitmap. Quest\'ultima é quella tipica delle foto e dei disegni che possono essere pensati come mosaici con tesserine molto piccole e disposte in maniera regolare. Quando si modifica un immagine di questo tipo quello che si fa é cambiare il colore di alcune tesserine.

Per la grafica vettoriale, invece, consentimi di citare un messaggio che avevo scritto tempo fa:

\"...in sostanza, ogni elemento grafico viene considerato come un oggetto dotato di determinate proprietà (una circonferenza, ad esempio, è caratterizzata dalla posizione del suo centro, dal raggio, dal colore di riempimento, dal colore del contorno, dallo spessore di questo, da una trasparenza, dal fatto di essere sopra o sotto rispetto ad altri oggetti, e via dicendo) che possono essere modificate a piacimento ed in qualunque momento. Da qui si intuisce come questo tipo di approccio sia adatto alla realizzazione di geometrie (tipici esempi ne sono i loghi) o di illustrazioni schematiche, come la tipica grafica delle animazioni flash.
Vantaggi di questo formato sono l\'estrema facilità di modifica del disegno, la sua totale scalabilità (ovverosia un oggetto non presenta mai la seghettatura data dai pixel, neppure ad ingrandimento molto spinto) e la ridotta dimensione dei relativi file (anche quando magari, se stampati, corrispondono ad un A0)... \"


Tieni presente che i programmi per i due tipi di grafica sono diversi tra loro. Quelli per la grafica vettoriale sono dedicati alla gestione delle geometrie (e si possono fare cose spettacolari con essi), possono importare le immagini bitmap, ma consentono un limitato tipo di operazioni su di esse.
Parimenti, i programmi per la grafica bitmap possono supportare solo degli oggetti vettoriali relativamente semplici (in genere servono a tracciare delle maschere).
A seconda di quello che devi fare, quindi, devi scegliere quale tipo di programma usare.

Saluti,

LEO

10
Disegni e commenti / Un esperimento
« il: Agosto 22, 2004, 12:06:00 pm »
Ciao Cuman,

il disegno mi é piaciuto davvero. A vederlo, sembra facile rendere l\'anatomia e le pieghe con due o tre colori a campitura uniforme, ma immagino non sia proprio cosí semplice.
L\'impressione, la mia almeno, é che la parte superiore sembri vettoriale, mentre solo quella inferiore, in particolare le scarpe, dà l\'idea di essere fatta a mano (per via dei contorni e dei segni di abbozzo).
In ogni caso, complimenti!

Saluti,

LEO

11
Fumetto / scuola salernitana
« il: Agosto 20, 2004, 08:40:00 am »
Ciao,

ordunque, a quanto mi consta la scuola salernitana era cosituita da un gruppo di disegnatori ancora in cerca di lavoro e che si erano uniti per fare autoproduzioni. Tra questi ve ne sono di parecchio importanti, quali De Angelis, Brindisi e Piccininno.
Per approfondimenti puoi cercare le biografie o le interviste di questi autori. Ogni tanto si trova qualche riferimento pure su \"scuola di fumetto\".

Mi dispiace, ma oltre questo non so altro

Saluti,

LEO

12
Fumetto / curry-man
« il: Agosto 07, 2004, 10:48:00 am »
ciao Robi,

mi intrometto nel dialogo tra te e curry
A volte non si risponde perché non se ne é in grado, a volte invece perché la domanda é posta male e non si capisce esattamente quale sia il problema.
Prova a spiegare quali sono le difficoltá che incontri nel fare gli occhi, dove é che vedi i tuoi risultati insoddisfacenti rispetto all\'originale. Magari puoi allegare delle immagini dei tuoi disegni (per farlo, peró, devi metterle in un sito tuo e riportarne qui solo il loro indirizzo) in maniera che si possa vedere quello cui tu fai riferimento.

Saluti,

LEO

13
Tecniche di disegno classiche / domandine...
« il: Agosto 06, 2004, 04:59:00 pm »
ups, qui mi si becca in fallo!

Debbo fare pubblica ammenda: pensavo Roi usasse l\'aerografo, invece dall\'unica sua intervista che sono riuscito a trovare (http://www.inkonline.info/roi.htm) questo non risulta.
Ho in mente molte scene da lui disegnate in cui l\'effetto sembra proprio quello di una spruzzata e da questo avevo dedotto l\'uso dell\'aerografo, ma non ho trovato alcuna conferma a questa mia supposizione.
Qualcuno é in grado di fornire maggiori informazioni?

Saluti,

LEO

14
Tecniche di disegno classiche / domandine...
« il: Agosto 06, 2004, 08:34:00 am »
Bom dia,

sicuramente vi é qui gente in grado di dare risposte piú dettagliate, comunque direi:

1) esistono altre tecniche per creare i toni di grigio, la questione é se questi disegni li vuoi mandare in stampa e, nel caso, che tipo di tecnica é impiegata per la scansione. L\'uso dei retini, infatti, deriva dalla limitazione tecnica (ormai antiquata) di poter acquisire soltanto il nero e non i toni intermedi.
Volendo usare soltanto il colore nero, allora, una possibile alternativa al retino é il tratteggio, anche se l\'effetto é molto diverso.
Altra possibilitá é quella di spruzzare l\'inchiostro con l\'aerografo in maniera di creare una macchiettatura (vedi ad esempio Roi) oppure di grattare con la lametta un\'inchiostratura uniforme. Anche in questo caso, peró, il risultato é del tutto diverso da quello della retinatura.
Ulteriore possibilitá é quella di aggiungere le tonalitá di grigio dopo la scansione, ovverosia digitalmente.
Se invece non hai il problema di dover scandire esclusivamente il nero, ti si aprono tutte le strade: matite, acquerelli, tempere etc.

2)mah, direi la prima che hai detto, se non faccio una topica per cannuccia si intende il bastoncino in cui va incastrato il pennino...
Spero arrivino informazioni piú illuminanti al riguardo!

Saluti,

LEO

15
Fumetto / acquisire delle conoscenze
« il: Agosto 04, 2004, 08:12:00 am »
Ciao,

confermo quanto detto dall\'ineffabile Cuman a proposito del disegno industriale: si tratta dell\'ideazione di oggetti da produrre industrialmente, dallo spremiagrumi all\'auto di grossa cilindrata.
Come tale richiede, oltre alla conoscenza di tecniche di disegno, la capacitá di immaginarsi tridimensionalmente un oggetto (in maniera corretta e coerente). Un altro aspetto che dovrebbe venire approfondito nei corsi é quello tecnico, ovverosia le proprietá dei materiali, le tecnologie di lavorazione ed un minimo di economia. Data la vastitá dell\'argomento, i corsi di disegno industriale durano in genere almeno un paio d\'anni e sono tenuti da scuole specializzate. Vi sono dei corsi sia per chi esce dalle superiori come pure per chi ha giá conseguito una laurea, preferibilmente in architettura.
Ovviamente un punto forte delle scuole dovrebbe essere l\'aggancio con industrie per cui il design é importante (arredamento, hi-fi, abbigliamento etc...).
Penso tu possa immaginare come ora il 3d vada forte in questo campo, ma non dimenticare che questo segue sempre un primo, necessario, schizzo su carta.

Saluti,

LEO

Pagine: [1] 2 3